L’AUMENTO DEL LAVORO A TUTELE CRESCENTI E DI QUELLO ACCESSORIO

IL SIGNIFICATO DEL FORTE AUMENTO DELLE ASSUNZIONI STABILI, MA ANCHE DEL LAVORO ACCESSORIO: UN MERCATO PIÙ FLUIDO E PIÙ RICCO DI OPPORTUNITÀ, DAL QUALE IL LAVORATORE ATTINGE LIBERTÀ DI SCELTA E QUINDI ANCHE FORZA CONTRATTUALE

Testo integrale di un’intervista a cura di Antonella Lanfrit, pubblicata (con alcuni tagli per ragioni di spazio) sul Gazzettino del Friuli Venezia Giulia il 25 gennaio 2016, in occasione di una mia conferenza a Udine Continua…

IL CENTRO PER L’IMPIEGO COME ONE STOP SHOP SULLA VIA DELLA RICOLLOCAZIONE

UNA FUNZIONE CHE LA RETE PUBBLICA, E SOLO ESSA, PUÒ SVOLGERE EFFICACEMENTE È QUELLA DI  CERNIERA  INFORMATIVA E ORGANIZZATIVA TRA CHI CERCA LAVORO E CHI OFFRE I SERVIZI UTILI PER TROVARLO – PER QUESTO SONO NECESSARI UN MINIMO DI RISORSE E LINEE-GUIDA PRECISE, CHE ANCORA MANCANO

Intervista a cura di Paolo Martini, in occasione della mia conferenza-dibattito di Domodossola del 18 gennaio 2016  – In argomento v. anche la mia interpellanza al ministro del Lavoro del 3 novembre scorso, gli interventi di addetti ai Centri per l’Impiego di diverse regioni che ne sono seguiti, uno sulla situazione in Emilia Romagna e il mio editoriale telegrafico del 23 novembre 2015, Centri per l’Impiego: occorre subito un piano organico di rilancio; inoltre l’articolo di Luigi Olivieri del 15 dicembre e la mia risposta  Continua…

PER UN IMPIEGO PUBBLICO AL SERVIZIO DEI CITTADINI PIÙ CHE DI SE STESSO

NON SONO CERTO CONTRARIO A INIZIATIVE TENDENTI A SBLOCCARE LE SANZIONI CONTRO L’ASSENTEISMO FRAUDOLENTO, MA PIÙ IMPORTANTE ANCORA È RIMUOVERE LE CAUSE DELLA DERESPONSABILIZZAZIONE DEI DIRIGENTI PUBBLICI SU QUESTO TERRENO

Intervista a cura di Federica Fantozzi, pubblicata su l’Unità il 18 gennaio 2016 – Sia questa intervista a me, sia quella sullo stesso tema al professor Maurizio Del Conte, pubblicata  su l’Unità affiancata alla mia, sono disponibili anche in formato pdf – In argomento v. inoltre Motivare i dirigenti pubblici a esercitare le loro prerogative, mia dichiarazione pubblicata su la Repubblica il 17 gennaio 2016; e Nel settore pubblico occorre responsabilizzare i dirigenti, mia dichiarazione pubblicata su la Stampa il 16 gennaio 2016 Continua…

MOTIVARE I DIRIGENTI PUBBLICI A ESERCITARE LE LORO PREROGATIVE

SUI LICENZIAMENTI NEL SETTORE PUBBLICO NON OCCORRE DISCOSTARSI DALLA DISCIPLINA GENERALE, MA, PER UN VERSO, ELIMINARE GLI OSTACOLI CHE DISSUADONO I DIRIGENTI DAL FARE IL LORO DOVERE, PER ALTRO VERSO MOTIVARLI ROBUSTAMENTE A ESERCITARE LE LORO PREROGATIVE MANAGERIALI, DOVE OPPORTUNO IN FORMA COLLEGIALE

Testo integrale della dichiarazione rilasciata a Roberto Mania, ripresa con qualche taglio, per motivi di spazio, in un servizio pubblicato su la Repubblica il 17 gennaio 2016 – In argomento v. anche la mia dichiarazione pubblicata da la Stampa il giorno precedente: Nel settore pubblico occorre responsabilizzare i dirigenti Continua…

NEL SETTORE PUBBLICO OCCORRE RESPONSABILIZZARE I DIRIGENTI

IL RECUPERO DI EFFICACIA DEI SERVIZI NON SI OTTIENE CON NORME “SPOT” CHE IMPONGONO DETERMINATI COMPORTAMENTI, MA COL VINCOLARE IL MANAGEMENT AL CONSEGUIMENTO DI OBIETTIVI PRECISI E MISURABILI, COSÌ DA INDURLO A ESERCITARE FINO IN FONDO LE PROPRIE PREROGATIVE, SOPRATTUTTO PER MOTIVARE I DIPENDENTI

Dichiarazione rilasciata a Ilario Lombardo e pubblicata su la Stampa il 16 gennaio 2016 – In argomento v. anche l’articolo di Luigi Olivieri, Se il pubblico impiego ha regole uguali al privato (anche sui licenziamenti), e gli altri post ivi linkati Continua…

CHE COSA CAMBIA CON IL JOBS ACT PER I CONSULENTI DEL LAVORO

I PROFESSIONISTI DEL SETTORE SARANNO SEMPRE MENO I SERVITORI DI UN CONTENZIOSO MASTODONTICO (CHE SI STA GIÀ NOTEVOLMENTE RIDUCENDO) E SEMPRE DI PIÙ GLI “INGEGNERI” DELLA SCOMMESSA COMUNE TRA IMPRESE E LAVORATORI SU PIANI INDUSTRIALI INNOVATIVI

Intervista a cura di Paride Cleopazzo per Financialounge-Repubblica.it, 23 dicembre 2015 Continua…

PERCHÉ È NECESSARIA UNA NUOVA DISCIPLINA DELLO SCIOPERO NEI TRASPORTI

I DIRITTI DEI LAVORATORI SI DIFENDONO ANCHE CONTRASTANDONE GLI ABUSI; ED È EVIDENTE A TUTTI CHE LO SCIOPERO MENSILE DEL VENERDÌ, NEI TRASPORTI PUBBLICI, CON UN CORRETTO SVOLGIMENTO DELLE RELAZIONI INDUSTRIALI HA BEN POCO A CHE FARE

Intervista a cura di Andrea Telara, in corso di pubblicazione su Business People, dicembre 2015 – Il disegno di legge a cui l’intervista si riferisce è quello presentato il 14 luglio 2015, n. 2006 Continua…

IL FOGLIO: “NON È TUTTA LEOPOLDA QUEL CHE LUCCICA”

L’IMPEGNO PER RENDERE CONTENDIBILI TUTTI I RUOLI E LE FUNZIONI NON PUÒ CERTO ARRESTARSI ALLE SOGLIE DEL SETTORE PUBBLICO

Intervista a cura di David Allegranti, pubblicata sul Foglio.it, 11 dicembre 2015

Continua…

LA SHARE ECONOMY E IL FUTURO DELL’IMPRESA NEL MONDO INFORMATIZZATO

L’ABBATTIMENTO DEI COSTI DI TRANSAZIONE PRODOTTO DALLE NUOVE TECNOLOGIE FA VENIR MENO LA PRIMA RAGION D’ESSERE DELL’IMPRESA E DEL RAPPORTO DI LAVORO INDIVIDUATA DA COASE, MA NON LA SECONDA, INDIVIDUATA DA KNIGHT, CONSISTENTE NELLA RIPARTIZIONE OTTIMALE DEL RISCHIO TRA IMPRENDITORE E LAVORATORE

Intervista a cura di Marzio Fatucchi, pubblicata nell’inserto Corriere Impresa del Corriere della Sera, edizioni toscana ed emiliana, 30 novembre 2015 Continua…

COME SI ABBATTONO I DIAFRAMMI TRA DOMANDA E OFFERTA DI LAVORO

PER SANARE LE PIAGHE DEL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO NON BASTA LA CORREZIONE DELLE NORME CHE LO REGOLANO: QUESTE SONO UNO SOLO DEI FATTORI CHE DETERMINANO L’EQUILIBRIO DETERIORE 

Intervista a cura di Piercamillo Falasca, in corso di pubblicazione sul mensile Strade, novembre 2015

Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab