PENSIONI: DOPO LA SESTA “SALVAGUARDIA”, ORA PUNTIAMO SULL’ACTIVE AGEING

DOBBIAMO LIMITARE L’APPLICAZIONE DELLA VECCHIA DISCIPLINA AI SOLI CASI DI CONTIGUITÀ TRA CESSAZIONE CONCORDATA DEL RAPPORTO E PENSIONAMENTO ATTESO – ADESSO DOBBIAMO AVVIARE LE POLITICHE DI PROMOZIONE DELL’INVECCHIAMENTO ATTIVO

Ordine del giorno presentato in Commissione Lavoro al Senato il 16 settembre 2014 in relazione al disegno di legge n. 1558/2014 recante la sesta “salvaguardia” in favore di “esodati” e “contributori volontari” Continua…

PENSIONI: LA CONTRORIFORMA DEI “NON ESODATI”

SE ABBIAMO RISORSE, UTILIZZIAMOLE PER SOSTENERE IL REDDITO DEI CINQUANTENNI E SESSANTENNI DISOCCUPATI INCENTIVANDONE LA PRESENZA ATTIVA NEL MERCATO DEL LAVORO, NON L’USCITA DEFINITIVA

Lettera sul lavoro pubblicata dal Corriere della Sera il 12 agosto 2014 – In argomento v. la scheda tecnica sui contenuti dei cinque provvedimenti di “salvaguardia”
Continua…

PERCHÉ OGGI NON HA PIÙ SENSO PARLARE DI “ESODATI”

CINQUE DEROGHE ALLA RIFORMA DEL DICEMBRE 2011 INIZIALMENTE HANNO RISOLTO IL PROBLEMA DI CHI AVEVA PERSO IL LAVORO POCO PRIMA, POI, ESAURITA QUESTA ESIGENZA, SONO STATE DEDICATE A CASI SOSTANZIALMENTE MOLTO DIVERSI

Scheda tecnica preceduta da un breve commento, 4 agosto 2014 – Sulla questione degli esodati, e soprattutto della promozione dell’active ageing, v. il mio disegno di legge 15 marzo 2013 n. 199; v. inoltre il mio intervento pubblicato sul Corriere della Sera il 18 giugno 2012 e il successivo pubblicato il 15 agosto (data di entrata in vigore del decreto)  Continua…

PERCHÉ PROFESSORI E RICERCATORI DOVREBBERO ANDARE IN PENSIONE PRIMA?

L’EMENDAMENTO PASSATO ALLA CAMERA RISPONDE ANCORA UNA VOLTA ALL’IDEA SBAGLIATA CHE SIA UTILE PER FAR POSTO AI GIOVANI ABBASSARE L’ETÀ DELLA QUIESCENZA PER GLI ANZIANI

Articolo di Gianpiero Dalla Zuanna e Pietro Ichino, pubblicato sul quotidiano Europa il 1° agosto 2014 Continua…

LE ETA’ DI PENSIONAMENTO IN EUROPA

DAL CONFRONTO RISULTA CHE L’ITALIA SI TROVA OGGI NELLA METÀ DEI PAESI EUROPEI CON ETÀ DI PENSIONAMENTO PIÙ ALTA; MA ESSA È ANCHE IL PAESE CON L’ATTESA DI VITA PIÙ ELEVATA (E CON IL DEBITO PUBBLICO PIÙ ALTO, ANCHE PER AVER CONSENTITO IL PENSIONAMENTO DEI CINQUANTENNI FINO AL 2011)

Tabella diffusa dalla Commissione UE, giugno 2014, contenente le età attuali di pensionamento nei Paesi dell’Unione e le età previste nel 2020, 2030 e 2060 Continua…

“ESODATI”: LA SOLUZIONE SBAGLIATA (E QUELLA GIUSTA)

È QUELLA PERSEGUITA CON IL DISEGNO DI LEGGE CHE VA IN AULA FRA TRE GIORNI ALLA CAMERA, CON CUI SI INTENDE TORNARE A CONSENTIRE IL PENSIONAMENTO ANTICIPATO A PERSONE CHE INVECE DEVONO ESSERE INCORAGGIATE A RIMANERE O RIENTRARE NEL MERCATO DEL LAVORO

Scheda per la Nwsl n. 301, 20 giugno 2014 – In argomento v. anche il mio disegno di legge 15 marzo 2013 n. 199, contenente misure per la promozione dell’active ageing, e il mio articolo del 15 agosto 2012 sul Corriere della Sera, Come si salvano i non salvaguardati (e si aumenta il tasso di occupazione dei sessantenni); ivi i riferimenti ad altri interventi in argomento Continua…

S.I.A.: IL MEGLIO CHE POSSIAMO FARE OGGI CONTRO LA POVERTÀ

IL PROGETTO “SOSTEGNO ALL’INCLUSIONE ATTIVA”, CHE PREVEDE UNA SORTA DI REDDITO MINIMO CONDIZIONATO ALL’ATTIVAZIONE DEL BENEFICIARIO SUL MERCATO DEL LAVORO, COSTITUISCE IL MODO MIGLIORE IN CUI L’ITALIA PUÒ RISPONDERE ALLA RACCOMANDAZIONE UE PER LA LOTTA CONTRO LE SITUAZIONI DI INDIGENZA

Intervento dell’ex-ministro del Lavoro Enrico Giovannini, pubblicato sul Corriere della Sera del 4 giugno 2014

Continua…

IL NEO-WELFARE LIBERALE

NON È UN SEMPLICE AGGIORNAMENTO DELLA SOCIALDEMOCRAZIA KEYNESIANA ANNI ‘60, NÉ NEOLIBERISMO SOTTO MENTITE SPOGLIE: È UNA SINTESI IDEOLOGICA INEDITA, UNA CORNICE DI ASSUNTI E VALORI CHE VUOLE RIDEFINIRE LE SFIDE DELLA POLITICA SOCIALE DEL NUOVO SECOLO E SUGGERIRE UNA META-STRATEGIA SUL COME AFFRONTARLE

Sono a disposizione dei lettori sia l’articolo di Maurizio Ferrera pubblicato nella pagina “Il club della lettura” del sito Corriere.it, dicembre 2013 (il cui testo è riportato qui sotto), sia un saggio più ampio dello stesso Autore sul medesimo tema, corredato dei riferimenti bibliografici

Continua…

SULLA CONTRIBUZIONE FIGURATIVA PER GLI ELETTI AL PARLAMENTO

UNA NORMA DELLO STATUTO DEI LAVORATORI DEL 1970, IN UN’EPOCA NELLA QUALE LA CRESCITA CONTINUA DELLA BASE CONTRIBUTIVA SEMBRAVA POTER ALIMENTARE INDEFINITAMENTE LA SPESA PREVIDENZIALE – ORA È TEMPO DI ABROGARLA

Intervista a cura di Stefano Taglione, pubblicata dal Tirreno il 25 novembre 2013 Continua…

QUEI MILIARDI PRELEVATI DAL FISCO CHE FINISCONO A CHI NON LI MERITA

LO STATO ITALIANO OGGI QUANDO PRELEVA E REDISTRIBUISCE FINISCE PER ESSERE NON SOLO PIÙ INEFFICIENTE MA ANCHE PIÙ INIQUO DEL MERCATO O DELLE ALTRE SOLUZIONI (VOLONTARIATO, NON PROFIT) CHE LA SOCIETÀ CIVILE DA SOLA DISEGNEREBBE PER REDISTRIBUIRE

Articolo di Andrea Ichino pubblicato sul Corriere della Sera del 15 novembre 2013

Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab