- Pietro Ichino - https://www.pietroichino.it -

LO SMART WORKING

Il “lavoro agile” nel settore privato e in quello pubblico, dal dibattito parlamentare sul suo riconoscimento legislativo del 2017 a oggi

.
Documenti e interventi relativi ai lavori preparatori della legge (disegno di legge n. 2233-C),  articoli, interviste e documenti pubblicati in seguito alla sua entrata in vigore su questo sito .
.

[1]Il disegno di legge sul lavoro autonomo e il lavoro agile [2], testo originario del disegno di legge n. 2233/2016 e (a fronte) testo trasmesso dalla Commissione Lavoro del Senato all’Aula il 31 luglio 2016, con mia scheda tecnica sui contenuti, 3 agosto 2016

Gli emendamenti al disegno di legge sul lavoro autonomo e il lavoro agile [3], emendamenti presentati da me il 7 settembre 2016 al d.d.l. n. 2233-C, la cui discussione in Aula al  Senato era destinata ad avere inizio di lì a poco

Cerchiamo di mantenere agile il lavoro agile [4], mio editoriale telegrafico per la Nwsl n. 408, 28 settembre 2016

Bene sul lavoro autonomo, ma troppo piombo nelle ali del “lavoro agile” [5], testo definitivo della legge approvata in via definitiva dal Senato, corredato del mio intervento svolto nella sessione pomeridiana del Senato del 9 maggio 2017, nella discussione generale in terza lettura del disegno di legge n. 2233-C, dal quale la legge è derivata

Il lavoro agile un po’ appesantito [6], intervista a cura di Claudio Tucci pubblicata sul Sole 24 Ore il 13 maggio 2017

Il lavoro agile appesantito [7], lettera pervenuta il 23 novembre 2017, con la mia risposta

[8]Se l’epidemia mette le ali allo smart working [9], articolo pubblicato sul sito lavoce.info [10] il 26 febbraio 2020

I pericoli del lavoro agile [11], articolo pubblicato su lavoce.info il 20 marzo 2020

Nel lavoro agile anche un modello nuovo di impresa [12], intervista a cura di Alessandra Ricciardi pubblicata da Italia Oggi il 13 marzo 2020

Un futuro non scontato dello smart working [13], intervista richiestami da Vanity Fair il 3 aprile 2020,  poi non pubblicata per non corrispondenza del contenuto con le esigenze editoriali del periodico

Fase 2: “L’ufficio (pubblico) resta chiuso fino a data da stabilirsi [14], mio editoriale telegrafico per la Nwsl n. 522, 18 maggio 2020

Quel che gli uffici pubblici non hanno ancora imparato [15], articolo di Giorgio Damiani, avvocato del Foro di Udine, pubblicato il 14 giugno 2020 sul Messaggero Veneto

[16]

La ministra della Funzione Pubblica Fabiana Dadone

Sette domande alla ministra Dadone sullo smart working [17], articolo pubblicato sul sito del Corriere della Sera il 18 giugno 2020

Lo smart working non è questo [18], intervista a cura di Alessandro Pirina, pubblicata dal quotidiano la Nuova Sardegna il 23 giugno 2020

Ancora sul letargo delle amministrazioni [19], lettera pervenuta il 24 giugno 2020, a seguito della mia intervista pubblicata da la Nuova Sardegna il 23 giugno

I (grandi) meriti e i (pochi) limiti del lavoro agile [20], intervista a cura di Francesco Bertolino pubblicata su MF-Milano Finanza il 25 giugno 2020

Tre domande ai dirigenti per smascherare il falso smart working [21],  lettera pervenuta il 29 giugno 2020 a seguito della polemica suscitata dalla mia intervista del 23 giugno, Lo smart working non è questo [18]

La tecnica del “cordone sanitario” applicata nel dibattito sullo smart working nel pubblico impiego [22], mio editoriale telegrafico per la Nwsl n. 525, 29 giugno 2020, a seguito della pubblicazione della mia intervista a [23]Libero [23] del 15 giugno

Argomenti seri sul lockdown nel settore pubblico [24], messaggio (riportato testualmente senza alcuna correzione, neppure grammaticale e sintattica) pervenutomi il 22 giugno 2020, a seguito della pubblicazione del mio articolo Sette domande alla ministra della Funzione Pubblica [17]

Un’idea sbagliata dello smart working [25], articolo pubblicato su [26]lavoce.info [26] il 6 luglio 2020

[27]Un ruolo per il PD: riconciliare le due Italie [28], secondo mio editoriale telegrafico per la Nwsl n. 526, 13 luglio 2020

I difetti di impianto del lavoro agile nel settore pubblico [29], lettera di Antonella Ghezzi, dipendente comunale, pubblicata sul quotidiano il Giorno il 1° luglio 2020

La frode del falso smart working nelle amministrazioni [30], intervista a cura di Laura Della Pasqua, pubblicata su la Verità il 28 luglio 2020

Quando, invece, il settore pubblico dà il meglio di sé: il caso del Comune di Firenze [31], intervista all’Assessore all’Urbanistica, all’Ambiente e al Turismo Cecilia Del Re, pubblicata sul Corriere Fiorentino del 6 agosto 2020

[32]Lo smart working tra pubblico e privato [33], slides della comunicazione svolta nel corso del webinar promosso dall’AGI-Associazione Giuslavoristi Italiani e dall’Università Federico II di Napoli, 16 settembre 2020 – È disponibile anche il video dello stesso seminario [34]

Le molte facce dello smart working [35], intervista a cura di Marco Patucchi pubblicata sul sito Repubblica.it il 21 settembre 202

Sette nuove domande alla ministra della Funzione Pubblica [36], mio editoriale telegrafico per la Nwsl n. 530, 19 ottobre 2020, che fa seguito all’articolo pubblicato sul sito Corriere.it il 18 giugno 2020

[37]Smart working nelle p.a. e il carro davanti ai buoi [38], articolo di Giuliano Cazzola pubblicato sul Quotidiano del Sud il 18 ottobre 2020, nel quale è largamente ripresa la mia intervista a Repubblica.it del 21 settembre 2020

Le amministrazioni da sei mesi in semiletargo [39], intervista a cura di Alessandra Ricciardi, pubblicata su Italia Oggi il 23 ottobre 2020

La prospettiva della diffusione dello smart working [40], articolo destinato a una raccolta di contributi sul ritorno alla crescita del sistema economico dopo la pandemia, promossa dalla Fondazione Zaninoni di Bergamo e pubblicata a cura della stessa nell’ottobre 2020

Smart work: eredità positiva del Covid, ma rischio nel pubblico [41], Intervista a cura di Valentina Melis, pubblicata su il Sole 24 Ore il 22 marzo 2021

 

.