Mario Draghi

APPELLO A DRAGHI SUL GREEN PASS NELLA SCUOLA
Una legge che, come nella sanità, prevedesse l’obbligo di vaccinarsi per tutto il personale scolastico sarebbe altamente auspicabile; ma la misura potrebbe anche essere adottata direttamente dal ministero, quale datore di lavoro, a norma dell’articolo 2087 del codice civile. Leggi la lettera aperta al Presidente del Consiglio di un gruppo di studiosi, giornalisti e politici, con  le indicazioni su come aderire. Sono online anche:
–   la mia intervista pubblicata venerdì dal Corriere della Sera;
–   la mia intervista pubblicata giovedì da Italia Oggi;
–   il  mio articolo pubblicato su lavoce.info il 12 luglio scorso;
–   una lettera e la mia risposta sulla questione relativa alla posizione assunta dal Garante della Privacy.

LICENZIAMENTI; LO SBLOCCO E GLI ERRORI DI SEMPRE
Alla parola “licenziamento collettivo”, subito scatta il riflesso pavloviano: sindacati, partiti e istituzioni, invece di rimboccarsi le maniche per ricollocare i lavoratori coinvolti presso le imprese che cercano e non trovano, magari compensando le eventuali perdite retributive, li incoraggiano a erigere le barricate e ad aggrapparsi con le unghie e coi denti alla struttura che sta chiudendo. Leggi la mia intervista a Le Figaro, pubblicata il 30 giugno.

CONTRATTO PER I RIDER: UN “SEMBRA” NON BASTA
Un decreto del Tribunale di  Bologna del 30 giugno pretende di risolvere la questione della disciplina applicabile al lavoro dei ciclofattorini senza indicare i confini della “categoria” cui si riferisce e prescindendo da qualsiasi verifica della rappresentatività dei sindacati concorrenti  in seno ad essa, solo sulla base di una (ritenuta) apparenza: leggi il mio commento “a caldo” a questa decisione, in corso di pubblicazione sulla rivista Lavoro Diritti Europa.

LA GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE SUI LICENZIAMENTI PER GMO
Commento delle sentenze n. 194/2019 e n. 59/2021 sulla riforma dell’apparato sanzionatorio per il caso di difetto o insufficienza del motivo economico addotto a giustificazione del recesso del datore di lavoro. È online la mia comunicazione al webinar promosso dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, in corso di pubblicazione sulla rivista Lavoro Diritti Europa.

DDL ZAN: IL VALORE DI UNA MAGGIORANZA MOLTO AMPIA
Se il provvedimento venisse approvato da una maggioranza larga, il suo più efficace impatto sulla cultura diffusa nel Paese compenserebbe largamente i tagli apportati, secondo gli emendamenti proposti da Italia Viva. Leggi il mio editoriale telegrafico per l’inizio del dibattito in Senato su questo provvedimento.

TRE PROBLEMI PER IL MINIMUM WAGE ALL’ITALIANA
La prima difficoltà riguarda la struttura non trasparente delle nostre retribuzioni; la seconda nasce dalla diffidenza delle confederazioni sindacali maggiori; la terza dai gravi squilibri tra le regioni italiane, sia sul piano della produttività, sia su quello del costo della vita. Come provare a risolverle: leggi il mio articolo pubblicato sul Riformista la settimana scorsa.

GLI ASILI NIDO NON BASTANO: OCCORRE DETASSARE IL LAVORO FEMMINILE
Pensare che un rafforzamento dei servizi per l’infanzia possa consentire alle donne di lavorare in condizioni di parità con gli uomini significa dare per scontato che siano le donne a doversi occupare dei figli; occorre invece rendere, mediante la leva fiscale, una distribuzione paritaria dei compiti di cura più conveniente per la coppia. Leggi l’articolo di Andrea Ichino pubblicato ieri sul quotidiano Il Foglio.

Barbara Notaro Dietrich

IL GIUSLAVORISTA E GLI ENIGMI, METAFORE DELLA VITA
Conoscere l’analisi logica e la sintassi aiuta
, ma il percorso può essere anche l’inverso: può essere anche il gioco dei rebus ad aiutare la conoscenza dei meccanismi della lingua; è online la recensione de L’ora desiata vola a cura di Barbara Notaro Dietrich pubblicata domenica sulla Gazzetta di Parma.

COS’È IL REBUS?
“[…] Con una scrittura semplice e chiara L’ora desiata vola spiega i procedimenti e i ragionamenti necessari sia per risolvere, sia per creare anche i rebus più difficili, con vari esempi di giochi creati dai migliori autori […]”: leggi la recensione del libro pubblicata su Penombra, per quel che ne so la più antica rivista di enigmistica italiana (ha compiuto due anni fa il primo secolo di vita).

Questo e il primo di una serie di miei rebus
programmata per quest’estate.
Ogni martedì, in un apposito post, comparirà
la soluzione ragionata di ciascuno dei rebus pubblicati.

I REBUS NEL GIOCO, NELLA POLITICA E NEL LAVORO

La pluralità dei significati di un testo parlato o scritto non è necessariamente un male: i rebus ci insegnano a vederne, al contrario, il fascino e la ricchezza. Con possibile beneficio in tutti i campi in cui la parola conta, compresi quello della politica e del lavoro: è online la mia intervista a cura di Alessandra Ricciardi, pubblicata sulla rivista Cubo dell’Università di Bologna.

  ***

SE APPREZZI QUESTO SERVIZIO, COLLABORA ALLA SUA DIFFUSIONE
Agli amici che apprezzano i contenuti di questo sito e della sua Newsletter bi-settimanale, che ha superato il mezzo migliaio di numeri in quasi tredici anni, chiedo di cooperare ad allargare il novero delle persone che ne usufruiscono, iscrivendo alla mailinglist i parenti, colleghi di lavoro, vicini di casa o conoscenti che possano esservi interessati (è semplicissimo: v. qui sotto come si fa). Nessun timore di duplicare l’iscrizione: il sistema è programmato per eliminare automaticamente i doppioni.

COME CI SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER (E CI SI CANCELLA)
L‘inserimento di un nuovo indirizzo si fa digitandolo nella apposita finestrella che si trova in ogni pagina del sito, in alto a destra. La cancellazione, invece, si ottiene cliccando sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter.

I MIEI SCRITTI DAL 1974 A OGGI
Nell’Archivio collegato al sito – aggiornato a tutto il 2016 – sono disponibili nel loro testo integrale tutti i 170 saggi pubblicati dal 1974 su riviste di diritto del lavoro, i circa 1000 articoli pubblicati dal 1994 al 2020 (i successivi sono diponibili su questo sito) su quotidiani – prevalentemente sul Corriere della Sera, ma numerosi anche su l’Unità, il Sole 24 Ore, il Foglio ed Europa – e i 60 articoli del Gitario (rubrica di trekking e mountain bike sulle Alpi Apuane), una selezione delle numerosissime interviste pubblicate dal 2000 al 2020 (le successive sono disponibili su questo sito) su giornali o riviste e una selezione delle slides utilizzate per lezioni, relazioni e comunicazioni a convegni. La ricerca può essere compiuta mediante parole-chiave, oppure parole contenute nel titolo o sottotitolo. Dei 29 libri di diritto del lavoro pubblicati dal 1975 a oggi sono disponibili gli indici; e di quelli fuori commercio anche il testo integrale.

 

 

Contatto e-mail: ichino@pietroichino.it

.

AVVERTENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ LETTERARIA
I miei scritti disponibili su questo sito sono copy-free: possono dunque essere singolarmente riprodotti on line o su carta, anche senza mia autorizzazione specifica, purché ne vengano mantenuti inalterati il contenuto e il titolo (salvo diverso accordo con me); e a condizione che, sotto il titolo stesso, venga inserita per esteso la dicitura: “tratto dal sito www.pietroichino.it”. Chi si avvarrà di questa facoltà è comunque tenuto ad avvertirmene preventivamente, anche soltanto mediante un messaggio email.