L’ATTRITO FRA DUE SECOLI
Non siamo ancora alla “guerra mondiale a pezzi”; ma il moltiplicarsi degli scontri sui confini tra Est e Ovest pone a U.S.A. e U.E. il problema del difficile equilibrio tra la necessità di arginare ogni pulsione aggressiva dei regimi autocratici e la necessità di evitare che gli episodi di scontro faccian9 deflagrare un conflitto globale. Leggi il mio editoriale pubblicato domenica 29 gennaio sulla Gazzetta di Parma.

IL ROVESCIAMENTO DEL PARADIGMA DEL MERCATO DEL LAVORO
È una frazione sempre più ampia, comunque già sicuramente maggioritaria, quella delle persone che vivono del proprio lavoro in grado di “usare” il mercato del lavoro, esercitando un potere effettivo di scelta tra le imprese interessate alla loro prestazione. Che cosa manca perché uno spazio effettivo di libertà in questo campo sia assicurato a tutti. Leggi l’intervista, la quinta della serie pubblicata dal Bollettino Adapt per ripercorrere le tappe e i contenuti del mio contributo all’evoluzione del diritto del lavoro negli ultimi cinquant’anni.

ANCORA SUL LAVORO NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE
Mentre in molti altri Paesi il risultato di una vera contendibilità del posto vacante è prodotto dagli incentivi giusti, senza bisogno di vincoli formali, da noi vincoli procedurali rigidi senza gli incentivi giusti vengono sistematicamente aggirati, producendo il risultato di una non contendibilità reale dei posti messi a concorso. Cassese, Brunetta, Madia: il bilancio deludente delle tre maggiori riforme delle amministrazioni pubbliche italiane. Leggi l’ampia intervista su questo tema pubblicata sul Bollettino Adapt del 4 marzo.

IL MIRACOLO NASCOSTO DI DON LORENZO MILANI
È consistito nel far scaturire una immensa quantità di bene dal male inflittogli da una gerarchia ecclesiastica sorda, avara e matrigna. E’ online anche su questo sito la mia intervista ai quotidiani La Nazione, Il Resto del Carlino e Il Giorno, in occasione della lezione ospitata dal Consiglio Regionale della Toscana per la celebrazione del Centenario della nascita del Priore di Barbiana.

L’OCCUPAZIONE CRESCE PER EFFETTO DELL’EXPORT, MA…
Nonostante il dato complessivo molto positivo, circa la crescita degli occupati, il nostro mercato del lavoro soffre sempre di una assai carente partecipazione delle nuove generazioni e di un grave difetto di comunicazione tra domanda espressa dalle imprese e offerta di manodopera. È online anche su questo sito il numero 156 di Mercato del Lavoro News, organo della Fondazione Anna Kulisciooff.

L’ENIGMISTICA AL SERVIZIO DEI VALORI CIVILI
I rebus c.d. “autodefinenti”, cioè quelli la cui immagine aiuta il solutore introducendolo nell’area tematica cui appartiene la soluzione, ricorrono soprattutto quando il gioco è utilizzato per sostenere messaggi di utilità sociale, o per promuovere dei valori civili. Leggi in proposito l’articolo pubblicato sulla Gazzetta di Parma il 31 dicembre scorso, dove si dà conto anche dell’esperienza proposta, in questo campo dalla Mostra del Dipartimento di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano su Complottismo, fake news e altre trappole mentali.

***

Avvertenza per gli iscritti alla mailinglist – Al fine di evitare una lievitazione inutile del numero degli indirizzi cui questa Nwsl viene inviata, il sistema che la amministra cancella automaticamente gli indirizzi i cui titolari non aprono quattro Nwsl di seguito. Chi voglia tornare a riceverla non ha che da reinserire il proprio indirizzo @ nella apposita finestrella posta in alto a destra in ogni pagina del sito. La stessa cosa può essere fatta per inserire nella mailinglist qualsiasi altro indirizzo @. A ciascun indirizzo inserito il sistema invia automaticamente una richiesta di conferma.

***

SE APPREZZI QUESTO SERVIZIO, COLLABORA ALLA SUA DIFFUSIONE
Agli amici che apprezzano i contenuti di questo sito e della sua Newsletter bi-settimanale, che ha superato il mezzo migliaio di numeri in quasi tredici anni, chiedo di cooperare ad allargare il novero delle persone che ne usufruiscono, iscrivendo alla mailinglist i parenti, colleghi di lavoro, vicini di casa o conoscenti che possano esservi interessati (è semplicissimo: v. qui sotto come si fa). Nessun timore di duplicare l’iscrizione: il sistema è programmato per eliminare automaticamente i doppioni.

COME CI SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER (E CI SI CANCELLA)
L‘inserimento di un nuovo indirizzo si fa digitandolo nella apposita finestrella che si trova in ogni pagina del sito, in alto a destra. La cancellazione, invece, si ottiene cliccando sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter.

I MIEI SCRITTI DAL 1974 A OGGI
Nell’Archivio collegato al sito – aggiornato a tutto il 2016 – sono disponibili nel loro testo integrale tutti i 170 saggi pubblicati dal 1974 su riviste di diritto del lavoro, i circa 1000 articoli pubblicati dal 1994 al 2020 (i successivi sono diponibili su questo sito) su quotidiani – prevalentemente sul Corriere della Sera, ma numerosi anche su l’Unità, il Sole 24 Ore, il Foglio ed Europa – e i 60 articoli del Gitario (rubrica di trekking e mountain bike sulle Alpi Apuane), una selezione delle numerosissime interviste pubblicate dal 2000 al 2020 (le successive sono disponibili su questo sito) su giornali o riviste e una selezione delle slides utilizzate per lezioni, relazioni e comunicazioni a convegni. La ricerca può essere compiuta mediante parole-chiave, oppure parole contenute nel titolo o sottotitolo. Dei 29 libri di diritto del lavoro pubblicati dal 1975 a oggi sono disponibili gli indici; e di quelli fuori commercio anche il testo integrale.

 

 

Contatto e-mail: ichino@pietroichino.it

.

AVVERTENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ LETTERARIA
I miei scritti disponibili su questo sito sono copy-free: possono dunque essere singolarmente riprodotti on line o su carta, anche senza mia autorizzazione specifica, purché ne vengano mantenuti inalterati il contenuto e il titolo (salvo diverso accordo con me); e a condizione che, sotto il titolo stesso, venga inserita per esteso la dicitura: “tratto dal sito www.pietroichino.it”. Chi si avvarrà di questa facoltà è comunque tenuto ad avvertirmene preventivamente, anche soltanto mediante un messaggio email.