IL 26 MAGGIO E IL NUOVO SPARTIACQUE POLITICO
Il discrimine destra/sinistra non è certo tramontato; ma non si può comprendere la vicenda politica che il nostro continente sta attraversando se non si considera il nuovo discrimine sovranisti/europeisti, sul quale si gioca la parte maggiore dell’esito delle ormai prossime elezioni per il Parlamento Europeo: sono online le slides del mio intervento introduttivo al dibattito che si svolgerà a Milano, al Cinema Ariosto, lunedì 6 maggio prossimo.

IL LATO PERVERSO DELLA CONTRATTAZIONE CENTRALIZZATA
In molti Paesi europei i salari sono determinati da accordi collettivi nazionali che sulla carta dovrebbero far aumentare i salari e ridurre le disuguaglianze; ma un confronto Italia-Germania mostra che il sistema italiano centrato sulla contrattazione nazionale genera squilibri regionali costosi per tutti. Leggi l’articolo di Tito Boeri, Andrea Ichino, Enrico Moretti e Johanna Posch, pubblicato sul sito VoxEu, tradotto e ripreso da lavoce.info mercoledì.

“LAVORARE MENO, LAVORARE TUTTI”: SOGNO O REALTÀ?
Se l’obbiettivo è aumentare l’occupazione, ridurre l’orario di lavoro per decreto non è una grande idea, soprattutto se a parità di retribuzione. Una discussione sull’organizzazione dell’orario di lavoro, soprattutto nei contratti collettivi, sarebbe comunque utile: leggi l’articolo di Cyprien Batut, Andrea Garnero e Alessandro Tondini, pubblicato su lavoce.info del 16 aprile 2019.

L’INCENTIVO A NON LAVORARE
Nel difetto pressoché totale dei meccanismi preposti ad assicurare la condizionalità del beneficio, il sussidio che sta per essere erogato a centinaia di migliaia di famiglie povere (circa il 9 per cento di quelle del Sud, il 4 per cento di quelle del Centro e il 3 per cento di quelle del Nord) avrà un forte effetto di disincentivo alla ricerca di una occupazione: leggi l’articolo scritto per questo sito da Maria Paola Potestio (a sinistra nella foto) professoressa di Macroeconomia ed Economia Industriale nell’Università Roma Tre.

La tenuta dei Milani a Montespertoli

IL VIAGGIO DALL’ISOLA FELICE ALLE BOTTEGHE OSCURE
“[…] Alcuni passaggi de La casa nella pineta sono da antologia, per l’originalità dei tratti e la schiettezza dei sentimenti […] Una testimonianza dinamica, precisa, ricca di argomenti e di episodi interessanti. Non spiega però i motivi per i quali il Pietro Ichino liberale, tollerante, riformista, moderato, sceglie di militare nella sinistra filosovietica […]”. È online la recensione pungente di Attilio Pandini pubblicata sulla Gazzetta di Sondrio, che fornisce tra l’altro una notizia nuova e poco conosciuta sulla scelta di povertà di don Lorenzo Milani.

LA LEGGE SUL WHISTLEBLOWING E GLI OBBLIGHI DI SEGRETO
L’impatto della nuova norma in materia di giusta causa di rivelazione del segreto, contenuta nella legge n. 179/2017, sull’impianto sistematico della disciplina del diritto dell’imprenditore (o dell’ente pubblico) al silenzio dei propri collaboratori, dipendenti o autonomi, sulle notizie riservate: sono online le slides della mia introduzione al seminario promosso dallo Studio Ichino Brugnatelli e Associati a Milano l’11 aprile.

RISPOSTA A POLITO SUI POVERI E LA SINISTRA
Non è il voto dei veri losers che ha dato il successo al M5S nel 2018; l’assistenza può essere  necessaria ma solo il lavoro  fa uscire davvero dalla povertà; i dati veri sul disagio sociale ed occupazionale: è online l’articolo di Claudio Negro pubblicato sul n. 48 di Mercato del Lavoro News, bollettino della Fondazione Anna Kuliscioff.

200 TEST SULLA CONOSCENZA DEL DIRITTO DEL LAVORO
Sono online le slides delle ultime lezioni del mio corso di diritto del lavoro all’Università statale di Milano, dedicate alla conservazione e gestione dei diritti della persona che lavora, nonché quelle relative a quasi 200 test a risposte in parte obbligate in parte aperte, utilizzati per le esercitazioni in preparazione della prova scritta d’esame.

ALLE RADICI DELLA VIOLENZA SULLE DONNE
Come una povera ragazza, colpevole soltanto di essere attraente, nella Milano del XVII secolo viene incolpata dei disturbi gastrici del padrone, indotta con la tortura a confessare di essere una strega in combutta col demonio e per questo orrendamente uccisa nella pubblica piazza: leggi l’ultimo estratto dalla Storia di Milano di Pietro Verri, che fa seguito a quello della presa di Milano da parte dell’Imperatore Lamberto, nel secolo X, a quello della prova del fuoco affrontata da prete Liprando nel secolo XII, a sostegno della propria accusa di simonia nei confronti dell’Arcivescovo, e a quello su i due volti di Galeazzo II Visconti, nel secolo XIV.

*   *   *

SE APPREZZI QUESTO SERVIZIO, COLLABORA ALLA SUA DIFFUSIONE
Agli amici che apprezzano i contenuti di questo sito e della sua Newsletter settimanale chiedo di cooperare ad allargare il novero delle persone che ne usufruiscono, iscrivendo alla mailinglist i parenti, colleghi di lavoro, vicini di casa o conoscenti che possano esservi interessati (è semplicissimo: v. qui sotto come si fa). Nessun timore di duplicare l’iscrizione: il sistema è programmato per eliminare automaticamente i doppioni.

COME CI SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER (E CI SI CANCELLA)
L‘inserimento di un nuovo indirizzo si fa digitandolo nella apposita finestrella che si trova in ogni pagina del sito, in alto a destra. La cancellazione, invece, si ottiene cliccando sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter.

I MIEI SCRITTI DAL 1974 A OGGI
Nell’Archivio collegato al sito – aggiornato a tutto il 2016 – sono disponibili nel loro testo integrale tutti i 140 saggi pubblicati dal 1974 su riviste di diritto del lavoro, i circa 800 articoli pubblicati dal 1994 su quotidiani – prevalentemente sul Corriere della Sera, ma numerosi anche su l’Unità, il Sole 24 Ore, il Foglio ed Europa – e i 60 articoli del Gitario (rubrica di trekking e mountain bike sulle Alpi Apuane), una selezione delle numerosissime interviste pubblicate dal 2000 su giornali o riviste e una selezione delle slides utilizzate per lezioni, relazioni e comunicazioni a convegni. La ricerca può essere compiuta mediante parole-chiave, oppure parole contenute nel titolo o sottotitolo. Dei 29 libri di diritto del lavoro pubblicati dal 1975 a oggi sono disponibili gli indici; e di quelli fuori commercio anche il testo integrale.

 

Contatto e-mail: ichino@pietroichino.it

.

AVVERTENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ LETTERARIA
I miei scritti disponibili su questo sito sono copy-free: possono dunque essere singolarmente riprodotti on line o su carta, anche senza mia autorizzazione specifica, purché ne vengano mantenuti inalterati il contenuto e il titolo (salvo diverso accordo con me); e a condizione che, sotto il titolo stesso, venga inserita per esteso la dicitura: “tratto dal sito www.pietroichino.it”. Sarò grato a chi si avvarrà di questa facoltà se riterrà di avvertirmene, anche soltanto mediante un messaggio email.