SE IL LINGUAGGIO DELLE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO SI FA FUMOSO

Nei documenti ministeriali più recenti in tema di politiche attive del lavoro,  il riferimento all'”occupazione” (ovvero allo sbocco occupazionale effettivo ottenuto, come indice di buona qualità dell’intervento) sembra essere sostituito sempre più difffusamente dal riferimento all'”occupabilità” del beneficiario, che è concetto assai meno stringente

.
Lettera di Danilo Guglielmetti, senior training director di GiGroup, pervenuta il 22 ottobre 2021 – Segue la mia risposta – Sul tema della rilevazione rigorosa del tasso di coerenza tra formazione impartita o assistenza fornita a chi cerca lavoro e sbocchi occupazionali effettivi v.  il mio intervento del 24 aprile scorso
Che cosa fare oggi per proteggere e promuovere il lavoro Continua…

IL DECLINO DEL “TEMPO” NELLA STRUTTURA DEL RAPPORTO DI LAVORO

Con l’avvento del coordinamento informatico-telematico, nella nozione di lavoro dipendente il coordinamento spazio-temporale della prestazione con il resto dell’organizzazione aziendale tende a perdere rilievo – Che cosa ne consegue per il futuro del diritto del lavoro

.
Lettera dell’avvocato giuslavorista Gianni Giovannelli pervenuta il 16 ottobre 2021 – Segue la mia risposta
Sul tema del tempo della prestazione di lavoro, oltre agli scritti citati in questo scambio epistolare, v. anche l’articolo di Cyprien Batut, Andrea Garnero e Alessandro Tondini pubblicato su lavoce.info il 16 aprile 2017, e il mio editoriale telegrafico pubblicato il 24 aprile successivo
Continua…

UNA INTERESSANTE QUESTIONE DI FILOSOFIA DEL REBUS

È ammissibile che la chiave per la soluzione di un rebus sia la frase tra virgolette (discorso diretto) pronunciata da una persona ivi raffigurata, contenente un grafema del rebus stesso? Ovvero: può il grafema non essere soltanto oggetto di una sovrapposizione rispetto alla chiave, ma parte della chiave medesima?

.
Lettera di Luca Fiocchi Nicolai, uno dei più autorevoli rebussisti italiani, pervenuta il 25 agosto 2021, dopo la pubblicazione del rebus cui essa si riferisce sul quotidiano
il Foglio di due giorni prima – Segue la mia risposta – Dello stesso L.F.N. v. anche, su questo sito, la bella lettera del 31 maggio scorso – Tutti gli altri interventi, articoli, interviste e lettere online su questo sito, dedicati a quest’area tematica, sono reperibili nella sezione Rebus Continua…

LE ATMOSFERE DI GIOCO E L’USO DIDATTICO DELL’ENIGMISTICA

“[…] ho rivissuto nel tuo libro le atmosfere di gioco e di scambio che anche mio padre mi ha descritto nei suoi racconti di infanzia e gioventù con tuo zio Giangiotto […] Penso che l’enigmistica dovrebbe essere introdotta nelle scuole perché fornisce col gioco strumenti logici matematici e lessicali straordinari! […]”

.
Lettera di Rosamaria Brugnatelli pervenuta il 12 luglio 2021 – Le altre lettere, come le recensioni e i commenti, sul libro
L’ora desiata vola sono raccolte nella pagina web dedicata al libro
Continua…

CHE COSA HANNO IN COMUNE I REBUS E I TITOLI DI CREDITO

“[…] Come nei rebus l’apparenza lascia il posto a una diversa lettura, a una diversa sostanza, anche nei titoli di credito coesistono la letteralità (che regola i rapporti tra l’obbligato e i successivi portatori del titolo) e la causalità (che regola i rapporti fra le parti che lo hanno negoziato): una  sorta di ‘doppio binario’ […]”

.
Lettera di Alessandro Nicolini, avvocato milanese e amico d’infanzia, pervenuta il 21 luglio 2021 – Tutte le altre lettere, recensioni e interviste relative al libro
L’ora desiata vola sono facilmente raggiungibili dalla pagina web dedicata al libro  Continua…

LA VACCINAZIONE RICHIESTA DAL DATORE DI LAVORO E LA PRIVACY

Mentre l’articolo 2087 del Codice civile è legge, le guidelines del Garante della Privacy, pur con tutta l’autorevolezza che deve essere loro riconosciuta, non hanno valore vincolante –  Per altro verso, lo stesso Garante non ha mai preso posizione sulla legittimità della misura adottata dal datore di lavoro a norma dello stesso art. 2087

.
Lettera pervenuta l’11 luglio 2021, a seguito della pubblicazione del mio articolo
Salvare la scuola con l’obbligo di vaccinarsi, sul sito lavoce.info – Segue la mia risposta In argomento v. anche Se la privacy (male intesa) gioca a favore del virus Continua…

CHE COSA FA GRANDE UN REBUS

La poesia, la salvezza, il riscatto di questo comparto dell’enigmistica – altrimenti arido, puramente meccanico – sono affidati all’estro, al genio, alla poesia di disegnatori capaci di dare un’anima, una consapevolezza all’arido e incompleto lavoro dell’autore testuale

.
Lettera di Luca Fiocchi Nicolai, tra i più noti rebussisti italiani, pervenuta il 31 maggio 2021, in occasione dell’uscita in libreria del libro
L’ora desiata vola Continua…

“L’ARTE DEL REBUS, VISTA CON L’OCCHIO DEL NON ADDETTO AI LAVORI”

“[…] Nel libro il rebus viene letteralmente sviscerato e visto dalla parte del solutore […], così da invitare il lettore medio, che non è necessariamente un addetto ai lavori, ad appassionarsi a questa disciplina; nelle pagine traspare davvero un amore straordinario per questo gioco! […]”

.
Lettera di Luca Patrone (in arte
Il Langense, uno dei maggiori rebussisti italiani viventi) pervenuta il 1° giugno 2021 – Le altre lettere e recensioni sono raggiungibili direttamente dalla pagina web dedicata al libro Continua…

LIBERO, OVVERO DEL CATTIVO GIORNALISMO

La gravissima scorrettezza del quotidiano diretto da Alessandro Sallusti, che si impegna a concordare con l’intervistato qualsiasi titolo o sottotitolo virgolettato, per poi presentare in prima pagina l’intervista con un titolo a dir poco demenziale

.
Lettera da me inviata al Direttore del quotidiano
Libero il 24 maggio 2021, per protestare contro il titolo con cui è stata presentata in prima pagina la mia intervista pubblicata il giorno prima: la lettera è rimasta a tutt’oggi senza alcuna risposta Continua…

DAVVERO “ABBIAMO TOLTO AI PADRI SENZA DAR NIENTE AI FIGLI”?

“La sinistra, anche quella incartapecorita non c’è più. Dove è finito il suo popolo?” – Una questione su cui a sinistra occorre fare chiarezza

.
Lettera di Canio Lagala, giuslavorista, in riferimento al mio editoriale telegrafico dell’8 marzo,
La sinistra e la contrapposizione fra garantiti e non garantiti Segue la mia risposta In argomento v. anche la lettera precedente dello stesso C.L. del 5 marzo 2019: ivi anche una sua scheda biografica Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab