TARANTO: ALTIFORNI E FORNI ELETTRICI SONO L’OCCASIONE DEL RILANCIO?

Per la siderurgia tarantina si apre un nuovo capitolo che nello stesso tempo è anche una sfida all’apparato industriale nazionale, da anni mortificato e fortemente compromesso anche nelle risorse umane e nel management necessario per sviluppare il nuovo modello industriale, nel segno di una integrale sostenibilità

.
Intervento di Roberto Pensa, ingegnere ed ex-dirigente di Italsider e Ilva – In argomento v. anche un precedente suo intervento sullo stesso tema, nonché il mio articolo pubblicato su
lavoce.info il 29 novembre 2019, Il capitale sociale che manca all’ex-Ilva Continua…

“… ANCHE SE DOVESSE PERIRE TUTTA LA POPOLAZIONE DELLA CIRENAICA”

Il Giorno della Memoria sia l’occasione anche per ricordare il genocidio e le atrocità indicibili di cui gli italiani guidati da Pietro Badoglio e Rodolfo Graziani si resero responsabili al fine di sottomettere Cirenaica e Tripolitania 

.
Brani tratti da
M L’uomo della provvidenza, di Antonio Scurati, Bompiani, 2020, pp. 534-540 e pp. 556-557 – In argomento v. anche l’altro post dedicato a questo Giorno della Memoria,
Volontario ad Auschwitz Continua…

VOLONTARIO AD AUSCHWITZ

Un libro racconta la storia vera dell’uomo che nel 1940 entrò nel più spietato campo di sterminio nazista per incarico della Resistenza polacca, e ne evase tre anni dopo, per cadere vittima di un altro regime altrettanto spietato

.
Editoriale telegrafico per il Giorno della Memoria, 25 gennaio 2021 – In argomento v. anche
L’ultimo messaggio al mondo di Etty Hillesum postato per la stessa ricorrenza del 2020 (dal quale si può risalire a quelli degli anni precedenti) Continua…

SIAMO TUTTI COMPLOTTISTI?

Due filosofe della mente analizzano i meccanismi cognitivi da cui nascono negazionismo e cospirazionismo, mostrando come nessuno possa dirsene del tutto esente

.
Articolo di Anna Ichino (Università degli Studi di Milano) e Lisa Bortolotti (Università di Birmingham)
pubblicato sul sito Repubblica.it, nonché l’articolo pubblicato a dicembre sulla rivista The Conversation, delle stesse due Autrici, Conspiracy theories may seem irrational – but they fulfill a basic human need – Si segnala inoltre uno studio che Anna Ichino, insieme ad altri ricercatori dell’Università degli Studi di Milano, sta conducendo per comprendere meglio i pensieri e le emozioni che determinano le nostre scelte in questo momento di forte stress dovuto all’emergenza pandemica: chi lo desidera è caldamente invitato a contribuire allo studio, dedicando cinque minuti alla compilazione del questionario predisposto in funzione della ricerca

Continua…

IL SOGNO ANGOSCIOSO DI EDWARD HOPPER

Appena due anni prima di Office in a Small City, nel 1951, un altro grande intellettuale statunitense, Frank Tannenbaum, aveva pubblicato il saggio A Philosophy of Labor, per sostenere che la grande impresa da sola non è in grado di darsi un’anima e che spetta al sindacato-intelligenza collettiva dei lavoratori aiutarla a trovarne una

.
Contributo pubblicato nel libro Edward Hopper – Puntare l’orizzonte, a cura di Giuseppe Frangi,  GiGroup editore, dicembre 2020 Continua…

L’AMBROGINO D’ORO A GIGI E GABRIELLA PEDROLI

La benemerenza del Comune a due protagonisti della cultura e dell’arte milanesi, che hanno dato un contributo straordinario allo sviluppo del quartiere dei Navigli e al tempo stesso alla conservazione del suo spirito originario

.
La cerimonia e la motivazione del conferimento dell’Ambrogino d’Oro a Gigi e Gabriella Pedroli da parte del Sindaco di Milano, 7 dicembre 2020 – Sulla loro vita e quella del Centro dell’Incisione cui essi hanno dato vita quasi mezzo secolo fa v.
Il segreto del Naviglio Grande
Continua…

GIOVANI E ANZIANI: LA SEPARAZIONE NECESSARIA

Il lockdown generalizzato impone ai giovani danni rilevanti per un rischio corso quasi solo dagli anziani – Se erigere un diaframma universale rigido è impossibile, procedere per gradi dove possibile sarebbe comunque utilissimo

.
Articolo di Carlo Favero, Andrea Ichino e Aldo Rustichini pubblicato su
il Foglio e lavoce.info il 12 Novembre 2020 – Sullo stesso argomento v. l’articolo degli stessi Autori, anche questo su il Foglio e contemperaneamente su lavoce.info; inoltre il mio editoriale telegrafico Separare gli over50 dai più giovani è possibile (ed è meglio del lockdown) Continua…

IL DISSENSO TRA SERVIDORI E ME SULLA SEPARAZIONE TRA ANZIANI E NO

Alle proteste scandalizzate (e un po’ fuori misura) come questa rispondo che separazione non è discriminazione, né svalutazione delle generazioni più mature, ma l’unica alternativa seria a un catastrofico ritorno al lockdown; non sarà comunque possibile attuarla senza eccezioni, ma più estesa essa sarà e più facile sarà debellare il Covid-19

.
Intervento di Alessandra Servidori 2 novembre 2020 su
Il Diario del Lavoro, in marcato dissenso dal mio editoriale telegrafico dello stesso giorno – Segue la mia replica, sempre sul Diario del Lavoro

Continua…

Continua la lettura..
-->

SEPARARE GIOVANI E ANZIANI PER EVITARE UN NUOVO LOCKDOWN

I CONTENUTI DEL NUOVO D.C.P.M. ANTI-COVID

 Sintesi diffusa da Palazzo Chigi delle norme per il contenimento del contagio da SARS-COVID recate dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 18 ottobre 2020, che entra in vigore il giorno successivo Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab