SETTE PUNTI PER IL “PATTO” PROPOSTO DA DRAGHI

Che cosa implica riconoscere che non può esserci lavoro buono senza buona impresa: mobilità verso le impresa più capaci di valorizzare il lavoro, attrazione dei piani industriali migliori da qualsiasi parte arrivino – Ma solo un sistema di relazioni industriali forte e autorevole può adottare e attuare questa linea

.
Editoriale per la
Nwsl n. 550, 27 settembre 2021, sollecitato dalla lettura dell’articolo di Claudio Negro, Il penultimatum di Cgil Cisl e Uil a Draghi – In argomento v. anche la mia intervista pubblicata dal quotidiano francese Le Figaro il 30 giugno scorso  Continua…

L’ERRORE DEI MEDIA SULLA GIUSTIZIA

Nota a margine della sentenza di Palermo nel processo “Stato-Mafia”: i giornalisti ignorano troppo spesso che le decisioni giudiziarie possono collocarsi in una zona grigia, nella quale non è affatto patologico, bensì del tutto fisiologico, che il giudizio di impugnazione abbia esito diverso rispetto alla fase precedente

.
Editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 550, 27 settembre 2021 – I link ai documenti, articoli e interviste online su questo sito in tema di Giustizia sono raccolti nella sezione del sito dedicata a questo tema
Continua…

COVID: UNA GRANDE OCCASIONE PERSA PER IL SISTEMA DELLE RELAZIONI INDUSTRIALI

Sul fronte dell’obbligo di vaccinazione anti-Covid nelle aziende la linea tenuta dalle confederazioni sindacali maggiori, guidate dalla Cgil, ha sancito una rinuncia esplicita all’autonomia e al rafforzamento del ruolo della contrattazione collettiva nel governo delle condizioni di lavoro

.
Articolo pubblicato sul sito lavoce.info il 10 settembre 2021 – In argomento v. anche l’
Appello a Draghi sulla vaccinazione nelle scuole, del 18 luglio 2021 Continua…

LE NORME CHE CONSENTONO GIÀ OGGI DI RICHIEDERE IL VACCINO

Perché una legge sull’obbligo di vaccinarsi nei luoghi di lavoro è molto utile ma, a rigore, non indispensabile affinché la misura venga adottata dalle imprese – Perché le due obiezioni dei no-vax non reggono

.
Scheda tecnica pubblicata sul Foglio il 12 agosto 2021 – In argomento v. anche l’Appello a Draghi sulla vaccinazione nelle scuole, del 18 luglio precedente Continua…

GIUSTIZIA: IL GROSSO È ANCORA DA FARE

Il disegno di legge del Governo ha un contenuto rilevante in tema di “giustizia riparativa” e molto rilievo sul piano politico per via della questione della prescrizione; ma la questione più importante riguarda la giustizia civile

.
Editoriale telegrafico in occasione dell’approvazione del disegno di legge governativo sulla giustizia penale 3 agosto 2021 – Sul problema della velocizzazione del giudizio civile v.
Il progetto Themis Continua…

UN’IDEA DEL GOVERNO DA SOSTENERE: L’OBBLIGO DEL VACCINO PER TUTTE LE P.A.

Un provvedimento amministrativo che vincoli tutti gli uffici pubblici a richiedere la vaccinazione ai dipendenti a norma dell’articolo 2087 del Codice civile avrebbe il merito di chiarire anche a tutti gli imprenditori privati e ai sindacati che questa misura è possibile e anzi doverosa

.
Articolo pubblicato sul
Foglio il 31 luglio 2021 – In argomento v. anche la mia intervista pubblicata sul Corriere della Sera del  22 luglio (ivi i link per risalire agli altri articoli e interviste sullo stesso tema)
Continua…

DDL ZAN: IL VALORE DI UNA MAGGIORANZA MOLTO AMPIA

Se il provvedimento venisse approvato da una maggioranza larga, il suo più efficace impatto sulla cultura diffusa nel Paese compenserebbe largamente i tagli apportati, secondo gli emendamenti proposti da Italia Viva

.
Editoriale telegrafico 13 luglio 2021, all’inizio del dibattito in Senato sul disegno di legge – In argomento v. anche l’editoriale precedente,
Il peccato della Santa Sede contro il secondo comandamento Continua…

UN “SEMBRA” NON BASTA

Un decreto del Tribunale di  Bologna pretende di risolvere la questione della disciplina applicabile al lavoro dei rider senza indicare i confini della “categoria” cui si riferisce e prescindendo da qualsiasi verifica della rappresentatività dei sindacati concorrenti  in seno ad essa, solo sulla base di una (ritenuta) apparenza

.
Commento a caldo al decreto 30 giugno 2021 del Tribunale di Bologna nel procedimento ex articolo 28 St. lav. promosso da Nidil-Cgil e FILT-Cgil contro Deliveroo – In argomento v. anche Il ruolo insostituibile della contrattazione collettiva per risolvere la questione dei rider  Continua…

TRE PROBLEMI PER IL MINIMUM WAGE ALL’ITALIANA

La prima difficoltà riguarda la struttura non trasparente delle nostre retribuzioni; la seconda nasce dalla diffidenza delle confederazioni sindacali maggiori; la terza dai gravi squilibri tra le regioni italiane, sia sul piano della produttività, sia su quello del costo della vita – Come provare a risolverle

.
Articolo pubblicato sul quotidiano
il Riformista il 6 luglio 2021 – In argomento v. anche Il problema del lavoro povero e la questione del minimum wage
Continua…

GIUSEPPE TALIERCIO: QUANDO LA VITTIMA È PIÙ FORTE DEI CARNEFICI

Distrussero le sue lettere per non rendere pubblica la propria sconfitta – La sua serenità seminò nelle menti dei carcerieri il germe di un pentimento che sarebbe maturato a distanza di tempo

.
Editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 548, 5 luglio 2021 – In argomento v. anche Chiedo ai terroristi di riconoscermi come persona (e di rinunciare alla pena di morte)  Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab