RIDER: UN BANCO DI PROVA PER IL SISTEMA DELLE RELAZIONI INDUSTRIALI

Il platform work pone una questione di adattamento del diritto del lavoro all’evoluzione tecnologica, che non può essere risolta con il meccanico assoggettamento della nuova realtà alla disciplina del lavoro del secolo scorso

.
Editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 539, 26 febbraio 2021, a seguito della pubblicazione del Comunicato-stampa della Procura della Repubblica di Milano del 24 febbraio – In argomento v. anche la scheda tecnica sul contenuto di quel comunicato-stampa e dei verbali di polizia giudiziaria e di accertamento amministrativo a cui esso si riferisce: ivi i riferimenti ai miei interventi precedenti sull’argomento Continua…

LA PROCURA E IL LAVORO DEI RIDER

I media hanno trasformato in una sentenza definitiva quello che è solo un comunicato-stampa del capo dell’Ufficio giudiziario, riferito a un’indagine sulla situazione del lavoro nel settore precedente all’ottobre 2020 – Le questioni che invece restano aperte e meritano una discussione pacata (non suscettibile di svolgersi in piazza)

.
Scheda tecnica relativa al contenuto del Comunicato Stampa della Procura della Repubblica di Milano del 24 febbraio 2021 – In argomento v. anche il mio articolo pubblicato su
Il Foglio il 23 novembre 2020, Il contratto dei rider e l’arrampicata del ministero sugli specchi, e quello pubblicato su lavoce.info il 21 settembre 2020,  Contratto rider: è davvero pirata?  Continua…

IL SEGNO DELLA BRIGHELLA

Pittrice e disegnatrice di rebus di straordinario talento, Maria Ghezzi era stata per una vita intera la compagna di Giancarlo Brighenti, colonna della Settimana Enigmistica: un legame che essi vollero riprodurre negli pseudonimi: Briga lui, La Brighella lei

.
Articolo pubblicato sul sito del Corriere della Sera il 22 febbraio 2021  Continua…

VACCINAZIONE: ANCHE IL SISTEMA DELLE RELAZIONI INDUSTRIALI FACCIA LA SUA PARTE

Basterebe l’aggiunta di due righe ai “protocolli” emanati nella primavera scorsa per sciogliere il definitivamente il nodo dell’obbligatorietà della vaccinazione per chi lavora in azienda; ma anche nel sindacato confederale è diffusa l’indulgenza verso i renitenti

.
Terzo editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 538, 22 febbraio 2021 – In argomento v. anche il secondo editoriale telegrafico per la stessa Nwsl, Ancora la privacy contro la lotta alla pandemia Continua…

TENERE IN FREEZER CHI HA PERSO IL POSTO FA SOLO IL SUO DANNO

Quel che occorre non è accantonare il problema ancora un po’, ma rafforzare il sostegno del reddito di chì verrà licenziato e aiutarlo a sfruttare subito il flusso delle nuove assunzioni, che anche oggi si contano a centinaia di migliaia ogni mese

.
Primo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 538, 22 febbraio 2021 –
Nel testo si trovano i link a precedenti articoli e interviste sullo stesso argomento; v. inoltre I “benefici” del blocco dei licenziamenti  Continua…

VACCINAZIONE: QUANDO L’OSPEDALE NON LA ESIGE DAL PERSONALE SANITARIO

Se l’impresa non esplicita ai dipendenti il dovere di vaccinarsi, come misura di sicurezza adottata a norma dell’articolo 2087 del Codice civile, diventa poi un problema porre rimedio all’eventuale rifiuto ingiustificato

.
Editoriale pubblicato su
Il Secolo XIX il 18 febbraio 2021 – In argomento v. anche il saggio nel quale ho esposto più compiutamente il ragionamento giuridico di cui qui propongo sinteticamente le conclusioni: Perché e come il dovere di vaccinarsi può nascere anche soltanto da un contratto di diritto privato Continua…

CONVERSIONE DI SALVINI SULLA VIA DI DAMASCO?

C’è solo motivo di rallegrarsi del nuovo posizionamento della Lega rispetto allo spartiacque del processo di integrazione europea; ma il suo consolidarsi o no dipende dal successo dell’azione di governo di Mario Draghi

.
Secondo editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 537, 8 febbraio 2021 – Nel testo i link ad articoli precedenti sullo stesso tema – In argomento v. anche il mio primo editoriale telegrafico di oggi, I fattori del successo clamoroso della mossa di Mattarella Continua…

I FATTORI DEL SUCCESSO CLAMOROSO DELLA MOSSA DI MATTARELLA

Il sostegno di M5S e Lega al Governo europeista di Mario Draghi è il segno di una crisi evidente del sovranismo, cui hanno contribuito quattro mutamenti epocali dell’ultimo quadriennio; ma non è una crisi irreversibile

.
Primo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 537, 8 febbraio 2021 – Sul nuovo quadro politico che si sta aprendo in Italia v. anche il secondo editoriale telegrafico di oggi, La conversione di Salvini sulla via di Damasco, e il mio dialogo con un sostenitore di Matteo Renzi, Il paradosso di Renzi, regista e perdente della svolta – Tutti gli interventi e documenti sul nuovo spartiacque della politica mondiale sono facilmente reperibili attraverso il portale dedicato a questo tema  Continua…

COME PERDERE LA PARTITA DELLA CRISI PUR AVENDO RAGIONE

Matteo Renzi, che pure ha visto giusto nei difetti del Governo, è stato tradito dalla presunzione e dal non aver voluto, dopo la scissione dal PD, lavorare almeno per unire l’area liberal-democratica europeista

.
Secondo editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 536, 24 gennaio 2021 – In argomento v. anche la mia intervista al Foglio del 19 dicembre 2017, I meriti e gli sbagli di Renzi Continua…

6 GENNAIO 2021 – 2. ATTENTA,EUROPA: DE TE FABULA NARRATUR

Negazionismo e complottismo allignano anche su questa sponda dell’Atlantico; e costituiscono anche qui un problema politico-istituzionale di difficile soluzione: la democrazia presuppone un minimo di realtà condivisa

.
Secondo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 535, 11 gennaio 2021 – In argomento v. anche il primo editoriale telegrafico di oggi:
Due Americhe prive di una realtà condivisa Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab