PER LE SCUOLE IN SICUREZZA OBBLIGO DI VACCINAZIONE

Il diritto alla privacy può ben subire qualche modestissima limitazione, come quella dell’obbligo di esibire il green pass, quando è in gioco la salute pubblica, e con essa l’intera economia del Paese, il diritto all’istruzione, il diritto di riunione, e quello di libera circolazione

.
Intervista a cura di Stefano Iannaccone, pubblicata su Repubblica Salute il  26 agosto 2021In argomento v. anche il mio articolo pubblicato su Il Foglio del 31 luglio
Continua…

GIOCARE CON LE PAROLE PER IMPARARE A USARLE

“Se fossi un insegnante di scuola media non esiterei a usare i rebus per spiegare l’analisi logica, la struttura del discorso, i segreti dell’italiano”

.
Intervista a cura di Orsola Vetri, pubblicata sul numero di Ferragosto 2021 di Famiglia Cristiana – Le altre interviste e recensioni del libro L’ora desiata vola sono facilmente reperibili attraverso la pagina web dedicata al libro Continua…

I GIUDICI DEL LAVORO CONFERMANO LA LINEA DEL RIGORE NEI CONFRONTI DEI RENITENTI

“[…] Il Tribunale di Modena conferma quanto già affermato da quelli di Udine e di Belluno: le norme generali consentono al datore di lavoro di richiedere la vaccinazione ai dipendenti […] Non avrebbe senso chiedere il green pass per un mezzo di trasporto o un ristorante e non chiederlo per un luogo di lavoro chiuso […]”

.
Intervista a cura di Giacomo Galanti, pubblicata sullo
Huffington Post il 27 luglio 2021 – In argomento  v. anche l’intervista pubblicata dal Corriere della Sera il giorno prima Continua…

LA RESPONSABILITA’ DELLE IMPRESE NELLA LOTTA AL COVID-19

Ora che la vaccinazione è disponibile per tutti, le imprese hanno il dovere di richiederla in tutti i casi in cui c’è un rischio rilevante di contagio in azienda: la norma generale che le legittima (e vincola) a farlo c’è già, senza bisogno di attendere che un obbligo generale sia sancito da una legge

.
Intervista a cura di Claudia Voltattorni pubblicata sul sito
Corriere.it il 28 luglio 2021 – In argomento v. anche l’intervista pubblicata dal Corriere della Sera la settimana prima
Continua…

C’È CHI TROVA QUESTA MIA PASSIONE UN REBUS

I rebus sono una metafora della realtà, e in particolare della politica: quel che vediamo è spesso solo apparenza sotto cui si cela una verità nascosta; dobbiamo imparare a leggerla

.
Intervista a cura di Antonio Di Pollina, pubblicata sul Venerdì di Repubblica il 23 luglio 2021 – Tutte le altre interviste, recensioni, articoli e lettere sul tema de L’ora desiata vola sono agevolmente reperibili attraverso la pagina web dedicata al libro
Continua…

LO SBLOCCO DEI LICENZIAMENTI E LA COAZIONE A RIPETERE GLI ERRRORI

Alla parola “licenziamento collettivo”, subito scatta il riflesso pavloviano: sindacati, partiti e istituzioni, invece di rimboccarsi le maniche per ricollocare i lavoratori coinvolti presso le imprese che cercano e non trovano, li incoraggiano a erigere le barricate e ad aggrapparsi con le unghie e coi denti alla struttura che sta chiudendo

.
Intervista a cura di Valérie Segond, pubblicata (in lingua francese) su
Le Figaro il 30 giugno 2021 – In argomento v. anche il fondo di Maurizio Ferrera pubblicato sul Corriere della Sera due giorni dopo, Lavoro, l’eccezione italiana Continua…

I REBUS NEL GIOCO, NELLA POLITICA E NEL LAVORO

La pluralità dei significati di un testo parlato o scritto non è necessariamente un male: i rebus ci insegnano a vederne, invece, il fascino e la ricchezza

.
Intervista a cura di Alessandra Ricciardi pubblicata sul numero di luglio 2021 della rivista
Cubo dell’Università degli Studi di Bologna – Le altre interviste, recensioni e commenti sul libro L’ora desiata vola sono raggiungibili dalla pagina web a esso dedicata
Continua…

LAVORO: L’APPARENZA E LA REALTÀ

«Il mercato del lavoro è un rebus. Come per tutti i rebus, occorre un’intelligenza particolare, cioè “capacità di leggere dentro” per vedere la realtà nascosta sotto le cose apparenti e imparare a usarlo a proprio vantaggio»

.
Intervista a cura di Felice Florio, pubblicata su
Open il 10 giugno 2021 – In argomento v. anche l’intervista pubblicata sullo Huffington Post il 17 giugno
Continua…

IL PROBLEMA DEL LAVORO POVERO E LA QUESTIONE DEL MINIMUM WAGE

Come si deve affrontare e risolvere il problema della bassa produttività del lavoro in Italia – Come potrebbe (e perché dovrebbe) essere istituito uno standard retributivo orario minimo assoluto

.
Intervista a cura di Giuseppe Colombo pubblicata sullo Huffigton Post il 17 giugno 2021 – In argomento v. anche la mia intervista pubblicata da Italia Oggi il 4 giugno 2021
Continua…

LA CIG-COVID RENDE IL BLOCCO DEI LICENZIAMENTI DEL TUTTO INUTILE, PRIMA ANCORA CHE DANNOSO

Se si proroga la Cassa integrazione incondizionata e gratuita per le imprese, il divieto delle riduzioni di personale è del tutto superfluo, perché a quel punto nessun imprenditore ha interesse a licenziare – D’altra parte, lo shock nel mercato del lavoro sarà tanto maggiore quanto più si rinvierà il momento in cui il problema viene affrontato

.
Intervista a cura di Gianluca Zapponini pubblicata su Formiche.net l’8 giugno 2021 – In argomento v. anche la mia intervista pubblicata da Avvenire, I sussidi senza servizi rischiano di paralizzare il mercato del lavoro   Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab