LA VERTENZA LGD/SI-COBAS NEL SETTORE DELLA LOGISTICA PER LA GRANDE DISTRIBUZIONE

Il Fatto quotidiano presenta – irresponsabilmente – la reazione di una cooperativa di lavoro, da me assistita in giudizio, all’aggressione del SI-Cobas come una mia guerra personale

.
Intervista a cura , pubblicata sul sito web de Il Fatto quotidiano il 6 dicembre 2021 – L’articolo è stato intitolato: Logistica, la lotta nei magazzini contro la giungla degli appalti Unes e la guerra in tribunale tra Pietro Ichino e i Cobas, come se la vertenza che oppone il SI-Cobas alla Cooperativa di lavoro LGD nascesse da una mia personale ostilità nei confronti di questa associazione; il quotidiano diretto da Peter Gomez evidentemente non ha imparato nulla dalla stagione degli attentati terroristici sotto casa

Continua…

I NOSTRI POVERI NAVIGATOR, SEDOTTI E ABBANDONATI

Il ruolo del Job advisor, nei servizi per l’impiego dei Paesi del Centro e Nord-Europa, si caratterizza per una formazione specialistica ottenuta con corsi di due o tre anni dopo la laurea; i nostri assunti nel 2018 dal ministro del Lavoro Di Maio sono bravissime persone, ma il ruolo che è stato loro assegnato non lo si può improvvisare

.
Intervista a cura di Marco Fattorini pubblicata sul sito Linkiesta
il 19 novembre 2021 – In argomento v. anche la mia intervista del 24 maggio scorso al quotidiano Libero
Continua…

L’ECCESSO DI AMMORTIZZATORI SOCIALI NON FA BENE

L’applicazione dell’integrazione salariale in tutti i settori era stata già disposta dal Jobs Act; ora il ministro del Lavoro si propone l’applicazione anche alle imprese con meno di sei dipendenti, dove per un verso l’imposizione del relativo contributo è molto sgradita, per altro verso l’abuso è facilissimo e difficilissimo il controllo

.
Colloquio con Pietro Ichino a cura di Valerio Valentini pubblicata su
il Foglio il 13 novembre 2021 – In argomento v. anche la mia intervista a la Stampa del 7 novembre
Continua…

AMMORTIZZATORI SOCIALI: LA VERA RIFORMA NON È QUESTA

L’estensione di Cig e Naspi a tutti i settori è stata compiuta col Jobs Act: quello di oggi è solo un ritocco marginale, oltretutto di dubbia opportunità – Quanto alla concertazione, la Cgil non condivide gran che degli obiettivi del Governo, né del come realizzarli; e Cisl e Uil paiono incapaci di esprimere una linea autonoma rispetto alla Cgil

.
Intervista a cura di Luca Monticelli, pubblicata su la Stampa del 7 novembre 2021 – In argomento v. anche la rassegna stampa del 25 ottobre su I giacimenti occupazionali inutilizzati Continua…

GREEN PASS: L’ACCUSA DI IPOCRISIA MOSSA ALLA NUOVA NORMA

Questa critica alla scelta governativa di imporre la certificazione invece di obbligare alla vaccinazione viene curiosamente mossa dal leader sindacale che per primo ha respinto l’invito di Confindustria a introdurre quell’obbligo nei protocolli per la sicurezza nelle aziende, come peraltro sarebbe stato già previsto dalla legge vigente

.
Intervista
a cura di Alessandro Rossi pubblicata sul settimanale Mondo Padano il 15 ottobre 2021 – In argomento v. anche la mia intervista a Italia Oggi del giorno precedente e, tra gli altri miei numerosi interventi, l’Appello a Draghi sulla vaccinazione nelle scuole, dell’estate scorsa
Continua…

IL GREEN PASS E L’OCCASIONE PERSA DAL SINDACATO

L’obbligo della certificazione imposto per legge è la conseguenza dell’incapacità del sistema delle relazioni industriali di adottare autonomamente la misura necessaria per far fronte all’emergenza sanitaria nelle aziende (e della sua acritica sudditanza nei confronti di una posizione gravemente errata dell’Autorità per la Privacy)

.
Intervista a cura di Alessandra Ricciardi, pubblicata su
Italia Oggi il 14 ottobre 2021 – In argomento v. anche, tra i miei numerosi interventi e interviste, l’Appello a Draghi sulla vaccinazione nelle scuole, dell’estate scorsa
Continua…

PER LE SCUOLE IN SICUREZZA OBBLIGO DI VACCINAZIONE

Il diritto alla privacy può ben subire qualche modestissima limitazione, come quella dell’obbligo di esibire il green pass, quando è in gioco la salute pubblica, e con essa l’intera economia del Paese, il diritto all’istruzione, il diritto di riunione, e quello di libera circolazione

.
Intervista a cura di Stefano Iannaccone, pubblicata su Repubblica Salute il  26 agosto 2021In argomento v. anche il mio articolo pubblicato su Il Foglio del 31 luglio
Continua…

GIOCARE CON LE PAROLE PER IMPARARE A USARLE

“Se fossi un insegnante di scuola media non esiterei a usare i rebus per spiegare l’analisi logica, la struttura del discorso, i segreti dell’italiano”

.
Intervista a cura di Orsola Vetri, pubblicata sul numero di Ferragosto 2021 di Famiglia Cristiana – Le altre interviste e recensioni del libro L’ora desiata vola sono facilmente reperibili attraverso la pagina web dedicata al libro Continua…

I GIUDICI DEL LAVORO CONFERMANO LA LINEA DEL RIGORE NEI CONFRONTI DEI RENITENTI

“[…] Il Tribunale di Modena conferma quanto già affermato da quelli di Udine e di Belluno: le norme generali consentono al datore di lavoro di richiedere la vaccinazione ai dipendenti […] Non avrebbe senso chiedere il green pass per un mezzo di trasporto o un ristorante e non chiederlo per un luogo di lavoro chiuso […]”

.
Intervista a cura di Giacomo Galanti, pubblicata sullo
Huffington Post il 27 luglio 2021 – In argomento  v. anche l’intervista pubblicata dal Corriere della Sera il giorno prima Continua…

LA RESPONSABILITA’ DELLE IMPRESE NELLA LOTTA AL COVID-19

Ora che la vaccinazione è disponibile per tutti, le imprese hanno il dovere di richiederla in tutti i casi in cui c’è un rischio rilevante di contagio in azienda: la norma generale che le legittima (e vincola) a farlo c’è già, senza bisogno di attendere che un obbligo generale sia sancito da una legge

.
Intervista a cura di Claudia Voltattorni pubblicata sul sito
Corriere.it il 28 luglio 2021 – In argomento v. anche l’intervista pubblicata dal Corriere della Sera la settimana prima
Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab