LILIANA SEGRE RICORDA AUSCHWITZ AL PARLAMENTO EUROPEO

“Il 27 gennaio 1945 per noi non fu la liberazione: fu l’inizio della lunga marcia della morte”… – … e al suo ritorno a Milano, dopo la Liberazione, una ex-compagna di scuola: “Segre, dove sei stata tutto questo tempo? Da prima della guerra non ti ho più vista!”

.
Intervento della senatrice a vita Liliana Segre al Parlamento Europeo, 29 gennaio 2020, in occasione della Giornata della Memoria – In argomento v. anche 
Nel Giorno della Memoria: l’addio al mondo di Etti Hillesum Continua…

IL NAZIONALISMO È LA GUERRA

[…] Bisogna superare la nostra storia. Se non riusciremo a superarla bisogna sapere che una regola si imporrà, signore e signori: il nazionalismo è la guerra. La guerra non è solamente il nostro passato, può anche essere il nostro futuro […]

.
Video, trascrizione e traduzione in italiano della parte finale del discorso tenuto da François Mitterrand, presidente della Francia, al Parlamento Europeo il 17 gennaio 1995, in occasione dell’apertura del semestre di presidenza francese dell’Unione – In argomento v. anche
Perché è necessario costruire una sovranità europea: ivi i link ad altri documenti sullo stesso tema – Per chi voglia sperimentare una emozione difficilmente ripetibile, suggerisco di far seguire all’ascolto delle parole di François Mitterrand l’ascolto di quelle pronunciate da Liliana Segre, una delle pochissime persone sopravvissute ad Auschwitz ancora in vita, il 29 gennaio 2020 davanti allo stesso Parlamento Europeo Continua…

L’INCAPACITÀ DELL’ITALIA DI PENSARE AL FUTURO

La crisi dell’acciaieria di Taranto e il prevalere dell’opinione favorevole alla sua chiusura, l’agonia infinita di Alitalia, l’assenza di una politica estera, l’assenza del nostro Governo ai tavoli che contano in Europa: che cosa può salvare l’Italia dal precipizio verso il quale sembra avviata?

.
Video della mia intervista alla emittente tv Le Fonti, del 26 novembre 2019 – In argomento v. anche il mio articolo  pubblicato su
lavoce.info il 29 novembre, Il capitale sociale che manca alla ex-Ilva Continua…

QUI COMINCIA LA SVENTURA DEL SIGNOR BONAVENTURA

Anche quest’anno si è rinnovata la tradizione della recita di fine agosto: ogni estate i cugini dell’ultima generazione, provenienti da tutte le parti del mondo, si ritrovano al Forte dei Marmi e si impegnano in questo gioco, che vede i più grandi, adolescenti, insieme ai più piccoli (il Can Bassotto qui ha 3 anni)

.
Video-registrazione amatoriale (con qualche difetto nel sonoro) della recita della commedia di Sergio Tofano Qui comincia la sventura del Signor Bonaventura (in una edizione opportunamente ridotta), svoltasi nella pineta della casa Pellizzi-Ichino al Forte dei Marmi il 29 agosto 2019 – Alcuni dei costumi, tra cui quelli del Signor Bonaventura e del Bellissimo Cecé, risalgono agli anni ’50 e sono stati utilizzati da tre generazioni di piccoli “attori” – Di questa tradizione familiare, che risale agli anni ’30, si dà conto nel terzo e nel quarto capitolo del libro La casa nella pineta – Al termine della seconda parte la video-registrazione mostra la casa e la pineta cui si riferisce il titolo del libro Continua…

RADIO RADICALE: SPECIALE PRIMO MAGGIO

Le tre piaghe maggiori che affliggono il nostro mercato del lavoro: la debolezza della domanda, lo squilibrio grave tra Nord e Sud e la grave inadeguatezza del sistema della formazione professionale rispetto all’evoluzione tecnologica

.
Intervista a cura di Valeria Manieri, trasmessa da
Radio Radicale il 30 aprile 209 – In argomento v. anche il mio editoriale telegrafico Se il Primo Maggio fosse dedicato a chi il lavoro non ce l’ha Continua…

LA CONTRAPPOSIZIONE FRA SOVRANISTI ED EUROPEISTI (E LE SORTI DELLA DEMOCRAZIA LIBERALE)

Lo spartiacque tra destra e sinistra non è tramontato; ma non si può capire la vicenda politica che l’Europa sta attraversando se non si considera questo nuovo discrimine, tra fautori e oppositori del processo di integrazione nella UE, sul quale il 26 maggio si gioca la sorte stessa del modello di democrazia e società aperta che la UE incarna

.
Slides e videoregistrazione (di qualità non eccelsa, ma… si fa quel che si può) della presentazione introduttiva all’incontro che si è svolto il 6 maggio 2019 a Milano al Cinema Ariosto, per iniziativa della Parrocchia di Santa Maria Segreta – Per chi lo desideri è a disposizione anche il file in formato Power Point, contenente le “animazioni” necessarie per facilitare la comprensione delle slides – Sul nuovo spartiacque fondamentale della politica mondiale costituito dal discrimine sovranisti/globalisti v. anche, in questo sito, il portale dedicato a questo tema
Continua…

ANCORA SULLE RADICI DELLA CRISI DELLA SINISTRA (E SUI COSTI E I BENEFICI DEL TAV MILANO-LIONE)

Non c’è buon lavoro senza buona impresa, e viceversa: l’indispensabile scommessa comune che non abbiamo ancora messo bene a fuoco – A «Roma Incontra» Enrico Cisnetto mi intervista su La casa nella pineta, sulla Cgil di Maurizio Landini  e sul Pd di Nicola Zingaretti

.
Intervista su
La casa nella pineta a cura di Enrico Cisnetto, nella trasmissione Roma Incontra del 18 marzo 2019 – La parte della trasmissione alla quale ho partecipato va dal minuto 25 al 45 (il primo intervistato è il prof. Pierluigi Coppola, commissario dissenziente nella Commissione incaricata dal ministro Toninelli di fare il bilancio dei costi e benefici del progetto TAV) – Tutti gli altri interventi, recensioni e commenti su La casa nella pineta sono facilmente reperibili attraverso la pagina web dedicata al libro 
Continua…

PROBLEMI COSTITUZIONALI IN TEMA DI STANDARD RETRIBUTIVO INDEROGABILE

È difficile giustificare sul piano costituzionale il fatto che i minimi tabellari, assunti dai giudici come parametri per la determinazione della giusta retribuzione, siano espressi in termini nominali e non in termini di potere d’acquisto effettivo, cioè tenendosi conto del costo della vita nella regione 

.
Video e testo scritto dell’intervento svolto al XIX Congresso dell’Associazione Italiana di Diritto del Lavoro e della Sicurezza Sociale, tenutosi a Palermo dal 17 al 19 maggio 2018 – In argomento v. anche la presentazione del saggio di Tito Boeri, Andrea Ichino ed Enrico Moretti,
Divari territoriali e contrattazione: quando l’eguale diventa diseguale, al festival dell’Economia di Trento il 3 giugno 2016

Continua…

UN CV UN PO’ DIVERSO DAL SOLITO

È quello redatto in forma di video da una studentessa, per presentarmi al pubblico in apertura di una bella iniziativa di didattica popolare della Diocesi di Crema

.

La sala che ha ospitato la lezione

Video predisposto da Gaia Cortada, una studentessa della classe 5B del Liceo artistico di Crema, per l’introduzione della lezione sul tema Noi e i Robot, svolta il 28 gennaio 2019 nell’ambito della Scuola di Educazione all’Economia promossa dalla Diocesi della stessa città Continua…

UNA FORMA NUOVA DI PROTEZIONE NELLA GIG ECONOMY: LE UMBRELLA COMPANIES

Le alternative alleconomia del lavoro volatile come la conosciamo ora – Un disegno di legge e due idee di cooperative-piattaforma, per dare continuità di reddito e previdenza ai gig workers

.
Inchiesta a cura di Lorenzo Pirovano, pubblicata il 5 dicembre 2018 sul sito di RaiNews, con una video-intervista a me, una a Demetrio Chiappa e una a Donato Nubile – In argomento v. anche la mia intervista su 
Il lavoro nell’era dell’intelligenza artificiale Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab