A 50 ANNI DALLO STATUTO MANCA TOTALMENTE UNA POLITICA DEL LAVORO

1970: la legge n. 300 in pochi mesi cambia faccia al mondo del lavoro – 2020: caos normativo, nessuna visione strategica, decine di miliardi per le politiche passive, non un euro per le politiche attive (che invece sarebbero indispensabili)

.
Intervista a cura di Alessandra Ricciardi, pubblicata su
Italia Oggi il 21 maggio 2020 – In argomento v. anche le interviste parallele a Tiziano Treu e a me pubblicate su Avvenire del 17 maggio: ivi i link a ulteriori articoli e interventi sul cinquantenario dello Statuto dei Lavoratori Continua…

FASE 2: “L’UFFICIO (PUBBLICO) RESTA CHIUSO FINO A DATA DA STABILIRSI”

Mentre i privati che vogliono sopravvivere si arrabattano per riaprire tra mille costi (e rischi anche penali) aggiuntivi, troppi uffici pubblici non addetti ai servizi di prima linea restano chiusi: le pratiche burocratiche possono attendere

.
Editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 522, 18 maggio 2020 – In argomento v. anche il mio editoriale telegrafico del 6 aprile, La Pandemia e la parità di trattamento fra i lavoratori Continua…

50 ANNI DI STATUTO DEI LAVORATORI: INTERVISTA PARALLELA A PIETRO ICHINO E TIZIANO TREU

È una legge del secolo scorso, di cui solo la parte sui diritti fondamentali della persona rimane intatta, mentre sia la parte su mansioni e licenziamenti, sia quella sulla rappresentanza sindacale è stata – come era inevitabile che fosse – interamente risritta, mentre quella sul monopolio statale del collocamento è stata drasticamente superata


Intervista parallela a Tiziano Treu e a Pietro Ichino a cura di Francesco Riccardi, pubblicata da
Avvenire il 17 maggio 2020 a – In argomento v. anche il faccia a faccia tra me e il professor Vincenzo Bavaro, della Consulta giuridica della Cgil, pubblicato il giorno prima sull’inserto La Lettura del Corriere della Sera, e gli altri interventi di cui ivi sono forniti i link; inoltre gli interventi svolti in Senato da Paolo Nerozzi, Tiziano Treu, Pietro Ichino. Maurizio Castro e Maurizio Sacconi, allora ministro del Lavoro, in occasione del quarantesimo anniversario dello stesso Statuto, il 20 maggio 2010 Continua…

L’INTELLIGENZA DEL LAVORO

Quando sono i lavoratori a scegliersi l’imprenditore: un rovesciamento del modo di intendere il mercato del lavoro, un mestiere nuovo per il sindacato nell’era dell’intelligenza artificiale, dell’automazione e della globalizzazione

Continua…

PREFAZIONE A “L’INTELLIGENZA DEL LAVORO”

Tre idee che coltivo da tempo e che mi sembra possano combinarsi bene tra loro, come pezzi di un unico puzzle: ne sono sempre più convinto, anche se il vento qui da noi soffia in tutt’altra direzione – Che siano idee un po’ controcorrente, del resto, non è una novità nella mia vita di studioso dei problemi del lavoro

.
Estratto dalle pagine 9-13 de
L’intelligenza del lavoro. Quando sono i lavoratori a scegliersi l’imprenditore, Rizzoli, 2020, pp. 260 – L’indice, le recensioni, documenti e immagini sono reperibili attraverso la pagina web dedicata al libro Continua…

I 50 ANNI DELLO STATUTO DEI LAVORATORI: FACCIA A FACCIA BAVARO/ICHINO

Un confronto non diplomatico sui meriti e i demeriti della legge n. 300/1970: i diritti fondamentali della persona in fabbrica, la forzatura parlamentare sull’articolo 18, la questione della rappresentatività dei sindacati, le vere ragioni dell’astensione Pci, il monopolio del collocamento rafforzato e i servizi al mercato del lavoro dimenticati

.
Faccia a faccia tra il prof. Vincenzo Bavaro, professore di diritto del lavoro nell’Università di Bari, e Pietro Ichino, a cura di Antonio Carioti, pubblicato sull’inserto
La Lettura del Corriere della Sera il 16 maggio 2020, nel cinquantesimo anniversario dello Statuto dei Lavoratori, 19 maggio 2020 – In argomento v. anche l’editoriale pubblicato da il Foglio il 1° maggio, L’intelligenza del lavoro, e i Tre colloqui sulla storia del diritto del lavoro promossi da Adapt tra fine marzo e metà aprile – V. inoltre gli interventi svolti in Senato da Paolo Nerozzi, Tiziano Treu, Pietro Ichino. Maurizio Castro e Maurizio Sacconi, allora ministro del Lavoro, in occasione del quarantesimo anniversario dello stesso Statuto, il 20 maggio 2010 Continua…

ORARIO DI LAVORO: L’INSOSTENIBILE PROPOSTA CATALFO

Affrontare il problema della ripresa post-epidemia diminuendo l’input di lavoro senza adoperarsi per una significativa crescita degli altri fattori produttivi determinerebbe un calo della produzione e nessun miglioramento della produttività: un esito catastrofico

.
Numero 68 di
Mercato del Lavoro News, Bollettino della Fondazione Kuliscioff, a cura di Claudio Negro, pubblicato anche su Firstonline l’8 maggio 2020In argomento v. anche Lavorare meno lavorare tutti: sogno o realtà?, articolo di Cyprien Batut, Andrea Garnero e Alessandro Tondini, pubblicato sul sito lavoce.info il 16 aprile 2o19; inoltre il mio editoriale telegrafico del 24 aprile 2017: ivi ulteriori riferimenti a studi sull’argomento

Continua…

1° MAGGIO: L’INTELLIGENZA DEL LAVORO

Il mercato del lavoro oggi non è soltanto il luogo in cui gli imprenditori scelgono i lavoratori da assumere più adatti alle loro esigenze, ma anche il luogo in cui sono moltissimi lavoratori a scegliersi l’imprenditore più capace di valorizzare il loro lavoro – Occorre far sì che questa possibilità di scelta sia data a tutti

.
Video pubblicato sul sito della Fondazione
Corriere della Sera il 1° maggio 2020 e Articolo pubblicato sul quotidiano il Foglio il 1° maggio 2020 – In argomento v. anche la video-intervista del 7 aprile L’intelligenza del lavoro – V. inoltre l’editoriale telegrafico per il 1° maggio 2019, Se il Primo Maggio fosse dedicato a chi il lavoro non ce l’ha Continua…

FASE 2: ASSE IMPRESA-SINDACATO IN CIASCUNA AZIENDA

Il sindacato deve imparare in fretta il mestiere di partner dell’imprenditore nell’individuazione delle scelte di organizzazione del lavoro che consentono una corretta riapertura e producono i risultati complessivamente migliori per i lavoratori, per l’azienda e per la collettività

.
Intervista a cura di Giulio Seminara pubblicata su
il Riformista il 18 aprile 2020 – Tutti gli altri miei editoriali, interventi e interviste sul tema della pandemia Covid-19 sono raggiungibili dal portale La politica, l’economia, il lavoro (e qualcos’altro) all’epoca della pandemia Continua…

CINQUE DOMANDE ALLA MINISTRA DEL LAVORO

Quanto e come il Governo intende investire sulle politiche attive del lavoro? Qual è il bilancio dell’attività dell’ANPAL nell’ultimo anno e mezzo? Come valuta il Governo l’esperimento di smart working apicale transatlantico del presidente dell’ANPAL? Quale contributo intende dare l’Amministrazione del Lavoro alla ripresa, dopo l’epidemia?

.
Un deputato mi ha chiesto di dargli una mano per la preparazione del suo intervento nella discussione che si svolgerà domani, 16 aprile 2020, alla Camera con la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo sulle misure di politica del Lavoro che il Governo si appresta a varare in funzione della prossima fase di necessario rilancio della produzione; ne sono nati gli appunti che qui riporto integralmente
In argomento v. gli interventi richiamati nel testo con altrettanti link Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab