PERCHÉ UN SENATO NON ELETTIVO

LA SUA NUOVA FUNZIONE È STA NEL RAPPRESENTARE LE AUTONOMIE TERRITORIALI: PER QUESTO SONO ESSE, E NON I CITTADINI, CHE DEVONO ELEGGERLO

Intervento di Linda Lanzillotta nella discussione generale sul disegno di legge costituzionale n. 1429/2014, nella sessione antimeridiana del Senato del 17 luglio 2014

Continua…

TONINI: IL NUOVO SENATO, ECCO PERCHÉ DICO DI SI

IL NUOVO ASSETTO DEL SENATO, COME CAMERA DELLE AUTONOMIE TERRITORIALI, NON È FRUTTO DI UNA ESCOGITAZIONE DI MATTEO RENZI, MA AFFONDA LE SUE RADICI NELLE PRIME ELABORAZIONI DELL’ULIVO DI PRODI

Articolo di Giorgio Tonini pubblicato su L’Adige il 13 luglio 2014

Continua…

LE RAGIONI DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE

ALL’ORIGINE DEL BICAMERALISMO PERFETTO STAVA UNA IPERSENSIBILITÀ CIRCA IL RISCHIO DI SVOLTE AUTORITARIE, MA OGGI IL RISCHIO, SEMMAI, È QUELLO CHE IL SISTEMA DEMOCRATICO VENGA INDEBOLITO DALL’INCONCLUDENZA – IL SENATO DEVE AVERE LA SOLA FUNZIONE DELLA RAPPRESENTANZA DELLE AUTONOMIE

Intervento di Alessandro Maran nella discussione generale sul disegno di legge costituzionale n. 1429/2014, nella sessione pomeridiana del Senato del 14 luglio 2014
Continua…

NUOVO SENATO: LE RAGIONI DELLA RIFORMA

L’INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DI SC SUL SUPERAMENTO DEL BICAMERALISMO PERFETTO E I MODELLI DISPONIBILI NEL PANORAMA INTERNAZIONALE

Intervento svolto da Alessandro Maran nella sessione della prima Commissione permanente del Senato, Affari costituzionali, il 24 aprile 2014, in sede di discussione generale del disegno di legge costituzionale n. 7/2014 e connessi (revisione della Parte II della Costituzione)  

Continua…

RIFORMA ELETTORALE: MEGLIO I COLLEGI UNINOMINALI

UN ESPERTO MOLTO VICINO AL SEGRETARIO DEL PD SPIEGA PERCHÉ ANCHE FORZA ITALIA DOVREBBE SMETTERE DI ESIGERE IL SISTEMA DI LISTE BLOCCATE CON DISTRIBUZIONE DEI SEGGI SECONDO UN CRITERIO PROPORZIONALE SU BASE NAZIONALE

Articolo di Tommaso Nannicini pubblicato su l’Unità del 29 gennaio 2014

Continua…

SCELTA CIVICA RACCOGLIE LA SFIDA DELLA RIFORMA ELETTORALE

PER LA RIFORMA EUROPEA DELL’ITALIA UN PARTITO CHE SI RASSEGNA A ESSERE UN PARTITINO NON SERVE A NULLA

Secondo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 281, 27 gennaio 2014 Continua…

SC: SÌ ALL’ITALICUM, MA CON I COLLEGI UNINOMINALI

E LA SOGLIA PER IL PREMIO DI MAGGIORANZA AL 40 PER CENTO – MA LA RIFORMA ELETTORALE NON DEVE SIGNIFICARE UN’ACCELERAZIONE VERSO LE ELEZIONI ANTICIPATE, CHE NON SERVIREBBERO A NULLA SENZA LA PARTE RESTANTE DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE

Dichiarazioni di Benedetto Della Vedova, portavoce di Scelta Civica, riprese dall’Agenzia Ansa, 25 gennaio 2014 – In argomento v. anche il mio editoriale telegrafico del 20 gennaio: Patto Matteo-Silvio: necessario ma molto migliorabile Continua…

PATTO MATTEO-SILVIO: NECESSARIO MA MOLTO MIGLIORABILE

L’INTESA RAGGIUNTA, INDISPENSABILE PER EVITARE LA PARALISI, HA MOLTI DIFETTI – SUPERABILI ESTENDENDO LA RIFORMA COSTITUZIONALE ALLA FORMA DI GOVERNO

Primo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 280, 20 gennaio 2014 Continua…

RIFORMA ELETTORALE: PERCHÉ IL REFERENDUM NON È PRATICABILE

IL METODO DELLA CONSULTAZIONE POPOLARE È SEGUITO NEI PAESI PiÙ CIVILI, MA PRESUPPONE CHE IL PARLAMENTO SIA IN GRADO DI SELEZIONARE DUE IPOTESI – LA SOLUZIONE MIGLIORE È COMUNQUE UN SISTEMA CON DOPPIO TURNO DI COALIZIONE COORDINATO CON LA RIFORMA COSTITUZIONALE CUI STA LAVORANDO IL GOVERNO  

Intervista a cura di Edoardo Petti, pubblicata sul sito Formiche.net, 12 dicembre 2013

Continua…

LA MINACCIA DELL’INCONCLUDENZA PERPETUA

LA SENTENZA  DELLA CORTE COSTITUZIONALE, CONSEGNANDOCI UN SISTEMA ELETTORALE IMPROPONIBILE,  HA IL SOLO MERITO DI COSTRINGERE LA POLITICA ITALIANA A VOLTAR PAGINA RISPETTO A DUE ANNI DI INERZIA SU QUESTO TERRENO

Secondo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 275, 9 dicembre 2013 Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab