UNA CHIAREZZA CHE STUPISCE

“Capita, seppur di rado, di incontrare attraverso uno scritto persone sconosciute, che ti pare abbiano percepito e compreso i tuoi stessi pensieri esprimendoli con una chiarezza che stupisce: così in questo libro molte pagine ci hanno chiarito situazioni e valutazioni sul tema del lavoro che non eravamo riusciti a mettere a fuoco”

.
Messaggio pervenuto il 9 ottobre 2019 –
Tutte le lettere, commenti e recensioni de La casa nella pineta sono facilmente raggiungibili attraverso la pagina web dedicata al libro  Continua…

MILANO, CITTÀ FORTUNATA, GENEROSA E SORPRENDENTE

Quello che Milano ha in più rispetto a tante altre città italiane, piccole e grandi, e che le consente di essere un terreno dove la maggior parte dei semi portati dal vento attecchisce e germoglia con facilità: come i Pedroli e i Corsini all’inizio del secolo scorso, ognuno che arriva trova il modo di mettere a frutto il proprio talento

..
Recensione de Il segreto del Naviglio Grande inviatami da G.L., accompagnata da questo messaggio: “L’ho letto ieri sera in due ore e mi è venuta di getto questa specie di ‘recensione’ di questo tuo bellissimo libretto. Poiché non ho alcun titolo per fare il recensore e comunque non saprei dove pubblicarla, te la invio così com’è perché tu ne faccia quello che ti sembra meglio (compresa la destinazione al cestino). Grazie delle ore di genuino piacere che mi hai regalato” – Le altre recensioni, lettere e commenti al libro sono reperibili attraverso alla pagina web a esso dedicata Continua…

UNA LETTURA CAPACE DI COINVOLGERE EMOTIVAMENTE GLI ADOLESCENTI

L’importanza di stabilire un dialogo con i ragazzi di oggi, perché non siano privati della conoscenza indispensabile della storia del secolo scorso

.
Messaggio pervenuto il 1° ottobre 2019, a seguito della pubblicazione della lettera di Alberto Biarese
Le altre lettere e commenti su La casa nella pineta sono facilmente raggiungibili attraverso la pagina web dedicata al libro  Continua…

NON MI CAPITAVA DA TEMPO DI PASSARE UNA NOTTE A LEGGERE UN LIBRO

“[…] Ho dedicato una giornata a divorare La casa nella pineta [… nel libro] ho visto scorrere la storia di una nazione, di una cultura, di un partito, ma soprattutto la storia di una famiglia e di un uomo di una taratura morale non comune […]”

.
Lettera pervenuta il 21 settembre 2019 – Tutte le altre lettere e recensioni de
La casa nella pineta sono facilmente accessibili attraverso la pagina web dedicata al libro Continua…

DAVVERO IL GOVERNO PD-M5S È L’ESITO DI UN GOLPE?

Perché la nuova coalizione costituisce la sola alternativa possibile a un sicuro grave inadempimento degli obblighi dell’Italia nei confronti dell’UE (vietato dalla Costituzione) e a una – a quel punto probabile – uscita catastrofica del nostro Paese dall’Unione medesima

.
Messaggio pervenuto il 6 settembre 2019, in riferimento alla mia intervista pubblicata lo stesso giorno su
Italia OggiSegue la mia risposta Continua…

UNA STORIA CHE SI LEGGE TUTTA D’UN FIATO

“[…] Quello che mi ha subito colpito è la sensazione di essere ricevuti a casa Ichino-Pellizzi e non di leggere un libro […] La parte dedicata a suo padre mi ha fatto capire il senso della grande scrivania del suo Studio, libera da scartoffie […]”
.

Messaggio ricevuto il 17 agosto 2019 – Tutti gli altri commenti e recensioni su La casa nella pineta sono facilmente raggiungibili dalla pagina di questo sito dedicata al libro Continua…

UNA STORIA DEL SECOLO SCORSO, MA FA ANCORA PARTE DELLA NOSTRA VITA

“[…] Raramente si trova un libro capace come questo di coinvolgerti nella narrazione […] Un libro che ti ricorda che non sono solo fatti storici […] ti permette di mantenere un contatto vivo con chi in quegli anni ha scelto, creduto e lottato […]”

.

Messaggio pervenuto il 9 agosto 2019 – Tutte le recensioni e i commenti su La casa nella pineta sono facilmente reperibili attraverso la pagina web dedicata al libro Continua…

ANCORA SULLO SQUILIBRIO NORD-SUD, I SALARI NOMINALI E I SALARI REALI

Un collega dalla Campania contesta la mia proposta di differenziare i minimi tabellari in funzione degli indici regionali del costo della vita, al fine, quanto meno, di parificare i minimi stessi in termini di potere d’acquisto effettivo

.
Lettera del prof. Mario Rusciano pervenuta il 9 luglio 2019, in riferimento al mio editoriale telegrafico del giorno precedente,
I professori in fuga dal NordSeguono la mia risposta, un suo nuovo intervento del 17 luglio e una mia breve replica In argomento v. anche l’intervento del prof. Canio Lagala del marzo scorso, Il Sud, il Nord e il fare parti uguali fra disuguali, e l’articolo di Tito Boeri su la Repubblica del 18 luglio 2019, Legare gli standard retributivi al costo della vita locale è equo e necessario Continua…

L’IDEA DELLA “STAFFETTA GENERAZIONALE” È ANCORA ATTUALE

La riduzione dell’orario degli anziani, con affidamento ad essi del compito di guida e accompagnamento di giovani neo-assunti, può dare buoni frutti sul piano micro, purché sia una opportunità incentivata e non un vincolo; e purché non alimenti l’idea che, sul piano macro, il lavoro degli anziani porta via lavoro ai giovani

.
Messaggio pervenuto il 22 giugno 2019 – In argomento v. anche, oltre al disegno di legge citato nella mia risposta, l’editoriale di Maurizio Ferrera sul
Corriere della Sera del 9 dicembre 2012, e quello di Alberto Alesina sul Corriere della Sera del 22 maggio 2013 Continua…

DOPO LA SENTENZA DELLA CASSAZIONE SUL JOBS ACT

Le sentenze anomale che reintegravano nel posto di lavoro ladri e rapinatori hanno costituito un motivo non secondario della riforma dei licenziamenti del 2012-2015; ma l’intendimento principale del legislatore è stato quello di allineare per questo aspetto l’ordinamento italiano a quello degli altri Paesi europei

.
Messaggio pervenuto il 26 maggio 2019,  a seguito del mio commento alla sentenza della Corte di Cassazione n. 12174/2019,
La Cassazione e il Jobs Act, pubblicato sul sito lavoce.info il 24 maggio Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab