LA RIFORMA DEL LAVORO SPIEGATA AI FRANCESI

L’IDEA FONDAMENTALE DEL PASSAGGIO DA UN ORDINAMENTO DEL LAVORO CENTRATO SULLA JOB PROPERTY A UNO CENTRATO SU DI UNA LIABILITY RULE, CUI SI ISPIRA LA RIFORMA ITALIANA, È STATA SVILUPPATA ALL’INIZIO DEGLI ANNI 2000 DA DUE ECONOMISTI FRANCESI: OLIVIER BLANCHARD E JEAN TIROLE

Versione italiana, pubblicata dalla Rivista italiana di diritto del lavoro (n. 2/2015, parte I), del saggio pubblicato in Francia dalla Revue de droit du travail diretta da Antoine Lyon-Caen, maggio 2015.

icona-dwl8 Scarica il saggio in formato pdf

.

LA RIFORMA DEL LAVORO IN ITALIA
Riassunto – L’Autore espone a grandi linee il contenuto dei primi due decreti legislativi (nn. 22 e 23/2015) attuativi della legge-delega n. 183/2014, in materia di disciplina dei licenziamenti applicabile ai nuovi rapporti di lavoro, nuovo trattamento di disoccupazione e contratto di ricollocazione. L’A. sottolinea l’importanza e le implicazioni del passaggio da un regime di protezione della stabilità dell’occupazione fondato su di una property rule a un regime fondato su di una liability rule, rispondendo alle principali obiezioni e censure di incostituzionalità che sono state mosse alla riforma.

THE LABOUR REFORM IN ITALY
Summary –The Author outlines the contents of legislative decrees no. 22/2015 and no. 23/2015 implementing Delegation Law no. 183/2014, which provided new regulations in the areas of dismissals for new employment relationships, unemployment insurance, and employee reskilling and repositioning agreements. The Author stresses the importance and implications of the transition from a system of employment protection based on rule a property rule to a regime based on a liability rule; moreover he counters the main criticisms opposed to the reforms as well as the objections about its compliance with the Italian Constitution.

 

Stampa questa pagina Stampa questa pagina

 

 
 
 
 

WP Theme restyle by Id-Lab