PERCHÉ LA GAFFE DI LANDINI NON È VENIALE
L’infortunio mediatico accadutogli nel corso della trasmissione L’aria che tira di venerdì ha messo a nudo l’indifferenza per gli effetti reali delle misure del Governo da parte di un leader sindacale che contro quelle stesse misure proclama scioperi e lotte senza quartiere: un mio commento nel primo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 339.

GLI ERRORI DA EVITARE NELLA VALUTAZIONE DEGLI EFFETTI DEL JOBS ACT
I probabili effetti paradossali, ma anche la prospettiva che questa riforma si riveli la prima misura di politica del lavoro veramente efficace nell’ultimo mezzo secolo. Leggi il mio articolo pubblicato martedì sul Foglio.

Portale della Semplificazione e della Flexsecurity

I CENTO ANNI DI PIETRO INGRAO
Ricordo di una legislatura, l’ottava, vissuta fianco a fianco sui banchi della Camera: leggi il mio omaggio a Pietro Ingrao nel suo centesimo anniversario, 30 marzo 2015.

IL LAVORO E IL MERCATO
È on line, per gentile concessione dell’Editore, il libro (oggi fuori commercio) col quale a metà degli anni ’90 ho presentato e argomentato il progetto di riforma del lavoro centrato sul contratto a tutele crescenti, che oggi si sta concretando con il Jobs Act.

GIUSTIZIA: AMANDA E RAFFAELE RINGRAZINO E CHIEDANO SCUSA
Altro che chiedere di essere risarciti! Sono stati assolti in un ordinamento nel quale gli imputati devono essere assolti sulla base del dubbio ragionevole, anche quando molto probabilmente sono colpevoli: leggi il mio secondo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 339.

Trasparenza e Valutazione nelle p.a.

LA SOCIETÀ GARANTITA, QUELLA DEL RISCHIO, QUELLA DEGLI ESCLUSI
Al paradigma del dualismo insiders/outsiders si aggiunge, per la lettura dei fenomeni e problemi del sistema socio-economico italiano, il paradigma di una tripartizione fra gli inamovibili, i produttori in regime di concorrenza e coloro che restano fuori dal tessuto produttivo: leggi la parte essenziale della conferenza che Luca Ricolfi ha tenuto giovedì a Torino.

GLI ERRORI DELLA VERSIONE ITALIANA DELLO YOUTH GUARANTEE
L’esperienza complessivamente deludente del primo anno di attuazione del programma UE per l’occupazione giovanile è comunque utile per mettere a fuoco i problemi, anche istituzionali, della riforma dei servizi per l’impiego: leggi l’editoriale di Maurizio Ferrera sul Corriere della Sera di mercoledì.

IL BUONO-SCUOLA È LA SOLUZIONE MIGLIORE
Il sistema del voucher messo a disposizione della famiglia e spendibile presso gli istituti accreditati consente di coniugare al meglio libertà di scelta, giustizia sociale ed efficienza: leggi l’articolo di Dario Antiseri sul Corriere della Sera di sabato.

 

COME CI SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER (E CI SI CANCELLA)
L‘inserimento di un nuovo indirizzo si fa digitandolo nella apposita finestrella sita in ogni pagina del sito, in alto a destra. La cancellazione, invece, si ottiene cliccando sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter.

I MIEI SCRITTI DAL 1974 A OGGI
Nell’Archivio collegato al sito – aggiornato al 2012 – sono disponibili nel loro testo integrale tutti i 125 saggi pubblicati dal 1974 su riviste di diritto del lavoro, i circa 470 articoli pubblicati dal 1994 su quotidiani – prevalentemente sul Corriere della Sera, ma numerosi anche su l’Unità, il Sole 24 Ore ed Europa – e i 55 articoli del Gitario (rubrica di trekking e mountain bike sulle Alpi Apuane), le più sostanziose tra le innumerevoli interviste pubblicate dal 2000 su giornali o riviste e una ampia selezione delle slides utilizzate per lezioni, relazioni e comunicazioni a convegni. La ricerca può essere compiuta mediante parole-chiave, oppure parole contenute nel titolo o sottotitolo. Dei 26 libri di diritto del lavoro pubblicati dal 1975 a oggi sono disponibili gli indici; e di quelli fuori commercio anche il testo integrale.
ichino-home.jpg

“Ho dedicato tutta la mia vita adulta a studiare i problemi del lavoro e delle relazioni industriali, a elaborare possibili soluzioni, a farne oggetto di commento anche per il grande pubblico. Lo ho fatto conservando sempre un legame affettivo e culturale profondo con il movimento sindacale, ma conservando anche la mia assoluta indipendenza di giudizio. Nel 2008 ho accettato il mandato parlamentare nelle liste del Pd, che avevo contribuito a fondare, assumendo due impegni: verso questo partito, la massima lealtà nel voto; verso i miei lettori ed elettori, continuare a dire, scrivere e proporre in modo chiaro e diretto tutto quello che penso. Mi sembra di avere adempiuto in modo rigoroso e del tutto trasparente entrambi questi impegni, fino allo scioglimento della 16ma. Nella 17ma, che si è aperta il 15 marzo 2013, mi propongo di continuare il lavoro politico a sostegno delle stesse mie idee e proposte nella formazione politica nuova che è nata a sostegno della strategia europea disegnata per l’Italia da Mario Monti”.

Contatto e-mail: ichino@pietroichino.it

.

AVVERTENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ LETTERARIA
I miei scritti disponibili su questo sito sono copy-free: possono dunque essere singolarmente riprodotti on line o su carta, anche senza mia autorizzazione specifica, purché ne vengano mantenuti inalterati il contenuto e il titolo; e a condizione che, sotto il titolo stesso, venga inserita per esteso la dicitura: “tratto dal sito www.pietroichino.it. Sarò grato a chi si avvarrà di questa facoltà se riterrà di avvertirmene, anche soltanto mediante un messaggio email.