imagesG3J3AXZ7PROPOSTA PER IL 1° MAGGIO 2017:
AL CENTRO IL LAVORO E NON LE CHIACCHIERE

Una giornata nella quale i lavoratori non scompaiano, ma al contrario si prendano davvero la scena: leggi il mio articolo pubblicato oggi dal quotidiano il Foglio.

Ufficio di Presidenza Reg. Calabria, 2009

IL SOTTOSVILUPPO CHE HA RADICI IN UNA CULTURA SBAGLIATA
È quella alimentata da un Governo regionale che ai giovani, anche ai migliori, sa offrire soltanto il peggiore assistenzialismo e da una Università che gli fa colpevolmente sponda: leggi il mio secondo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 390, in riferimento all’ultimo atto della vicenda ormai settennale dei cosiddetti “super-stages” della Regione Calabria.

Vai al portale della riforma del lavo

renzi-merkel-padoan-1024x512L’ITALIA SI CANDIDA CONCRETAMENTE A UN RUOLO PRIMARIO NELLA GUIDA DELL’UE
“Sia nei suoi affari interni sia sul piano internazionale e in particolare nel teatro politico europeo si osserva la rinascita della fiducia dell’Italia in se stessa e dell’autorevolezza del suo Governo , il cui premier Matteo Renzi appare come l’unico leader in ascesa di uno dei paesi maggiori dell’Unione”: leggi l’articolo del capo-economista del centro internazionale di studi economici Gavekal, Anatole Kaletsky, Roman Europe. Il tema viene ripreso anche, con la traduzione in italiano dei passaggi principali dell’articolo, da una nota di EUNews, seguita da un mio breve commento.

assenteistiIL DECRETO CONTRO L’ASSENTEISMO FRAUDOLENTO
La mia relazione alla Commissione Lavoro del Senato sullo schema di decreto presentato dal Governo, che costituisce una anticipazione parziale di quello con cui verrà adempiuta la delega per la riscrittura del testo unico dell’impiego pubblico. Sarebbe opportuno, però, che esso allargasse il proprio oggetto dal solo assenteismo fraudolento all’intero tema dell’assenteismo abusivo.

LIBERALIZZARE IL SISTEMA DI PROTEZIONE DEI DIRITTI D’AUTORE
La gestione della Siae, in regime di monopolio, fa registrare ipertrofia della struttura, gravi inefficienze ed enormi sprechi, che potrebbero essere superati col consentire che ciascun autore scelga liberamente da chi far tutelare i propri diritti: leggi l’interrogazione che ho presentato al ministro del Beni Culturali insieme alla senatrice Serenella Fucksia (prima firmataria ed estensore del documento) e altri senatori di diversi gruppi.

Trasparenza e Valutazione nelle p.a.

parisisalviniLA MILANO DI PARISI, CON LA RUSPA IN MANO
Il candidato del cenatro-destra a Milano è una persona degnissima e competente; ma, se vincesse, sarebbe condannato a governare con una maggioranza che coltiva pulsioni contrarie alla proiezione mondiale e alla vocazione cosmopolita della capitale economica d’italia: leggi l’articolo di Benedetto Della Vedova, sottosegretario agli Esteri, pubblicato su Strade.it.
th

IL GANCIO CHE FRENA L’USCITA DELL’ITALIA DALLA CRISI
Una grande potenzialità inespressa, imbrigliata e condizionata da un sistema di regole e vincoli soffocanti, governato da una burocrazia autoreferenziale e in larga parte irresponsabile: leggi la sintesi del Rapporto Italia 2015 Eurispes.

 

SE APPREZZI QUESTO SERVIZIO, COLLABORA ALLA SUA DIFFUSIONE
In molti manifestano apprezzamento per i contenuti della Newsletter settimanale; e qualcuno mi chiede addirittura come sdebitarsene. A chi me lo chiede rispondo che i costi di costruzione dello strumento sono stati interamente coperti dai contributi raccolti in occasione della campagna elettorale del 2008. Quanto al lavoro mio e di chi mi aiuta a realizzarla, e ai costi di manutenzione e aggiornamento, essi sono congruamente coperti dall’indennità parlamentare (di tutto ho dato conto puntualmente nella pagina Rendiconti di questo sito nel modo più trasparente). La sola cosa che chiedo agli amici che apprezzano il frutto di questo lavoro è di cooperare ad allargare il novero delle persone che ne usufruiscono, iscrivendo alla mailinglist i parenti, colleghi di lavoro, vicini di casa o conoscenti che possano esservi interessati (è semplicissimo: v. qui sotto come si fa). Nessun timore di duplicare l’iscrizione: il sistema è programmato per eliminare automaticamente le doppioni.

COME CI SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER (E CI SI CANCELLA)
L‘inserimento di un nuovo indirizzo si fa digitandolo nella apposita finestrella che si trova in ogni pagina del sito, in alto a destra. La cancellazione, invece, si ottiene cliccando sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter.

I MIEI SCRITTI DAL 1974 A OGGI
Nell’Archivio collegato al sito – aggiornato al 2015 – sono disponibili nel loro testo integrale tutti i 140 saggi pubblicati dal 1974 su riviste di diritto del lavoro, i circa 750 articoli pubblicati dal 1994 su quotidiani – prevalentemente sul Corriere della Sera, ma numerosi anche su l’Unità, il Sole 24 Ore, il Foglio ed Europa – e i 60 articoli del Gitario (rubrica di trekking e mountain bike sulle Alpi Apuane), una selezione delle numerosissime interviste pubblicate dal 2000 su giornali o riviste e una selezione delle slides utilizzate per lezioni, relazioni e comunicazioni a convegni. La ricerca può essere compiuta mediante parole-chiave, oppure parole contenute nel titolo o sottotitolo. Dei 29 libri di diritto del lavoro pubblicati dal 1975 a oggi sono disponibili gli indici; e di quelli fuori commercio anche il testo integrale.

“Ho dedicato tutta la mia vita adulta a studiare i problemi del lavoro e delle relazioni industriali, a elaborare possibili soluzioni, a farne oggetto di commento anche per il grande pubblico. Lo ho fatto conservando sempre un legame affettivo e culturale profondo con il movimento sindacale, ma conservando anche la mia assoluta indipendenza di giudizio. Nel 2008 ho accettato il mandato parlamentare nelle liste del Pd, che avevo contribuito a fondare, assumendo due impegni: verso questo partito, la massima lealtà nel voto; verso i miei lettori ed elettori, continuare a dire, scrivere e proporre in modo chiaro e diretto tutto quello che penso. Mi sembra di avere adempiuto in modo rigoroso e del tutto trasparente entrambi questi impegni, fino allo scioglimento della 16ma. Nella 17ma, che si è aperta il 15 marzo 2013, mi propongo di continuare il lavoro politico a sostegno delle stesse mie idee e proposte nella formazione politica nuova che è nata a sostegno della strategia europea disegnata per l’Italia da Mario Monti”.

Contatto e-mail: ichino@pietroichino.it

.

AVVERTENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ LETTERARIA
I miei scritti disponibili su questo sito sono copy-free: possono dunque essere singolarmente riprodotti on line o su carta, anche senza mia autorizzazione specifica, purché ne vengano mantenuti inalterati il contenuto e il titolo; e a condizione che, sotto il titolo stesso, venga inserita per esteso la dicitura: “tratto dal sito www.pietroichino.it. Sarò grato a chi si avvarrà di questa facoltà se riterrà di avvertirmene, anche soltanto mediante un messaggio email.