LA STORIA DI NIMUEL, CHE HA BATTUTO LA PRECARIETÀ CON LA MOBILITÀ
Come un ragazzo filippino si salva dalla precarietà e dalle vessazioni subite in Italia attingendo forza contrattuale dalla possibilità di scegliere nel mercato del lavoro e di allargare il proprio raggio di mobilità: leggi il racconto della sua vicenda in esclusiva per la Nwsl n. 317.

IL QUADRO POLITICO DOPO LA LEOPOLDA: UN BIPOLARISMO DIVERSO DAL PASSATO
Nel nuovo contesto politico italiano, da una parte sta chi sostiene la strategia di integrazione dell’Italia in Europa, dall’altra chi non la vuole, o la teme, o vuole cose con essa incompatibili: leggi il mio editoriale telegrafico per la Nwsl n. 317. Sullo stesso tema la mia intervista al Corriere Fiorentino di domenica.

ANCORA SULLO SPARTIACQUE DESTRA/SINISTRA
Rispondo a un lettore, a proposito dell’ultimo editoriale telegrafico: non sostengo che abbia perso valore la distinzione tra chi attribuisce più peso al valore dell’uguaglianza e chi alla libertà, ma mi sembra che da almeno un decennio stia progressivamente assumendo un rilievo maggiore il confine tra chi sostiene la strategia europea dell’Italia e chi sostanzialmente la avversa.

Portale della Semplificazione e della Flexsecurity

RELAZIONI PUBBLICHE E LOBBYING: TRENT’ANNI PERSI, ORA SI RIPARTE
Avviato alla Commissione Affari Costituzionali l’iter parlamentare di un disegno di legge (d.d.l. Manconi e Ichino 5 agosto 2013) per una disciplina moderna dell’attività di relazioni pubbliche e dei rapporti tra rappresentanti di interessi privati e rappresentanti delle istituzioni, che attende ormai dal 1982: leggi la mia intervista a un laureando in Scienze politiche.

PERCHÉ NON HA MOLTO SENSO PARLARE DI UN “SINDACATO DEGLI OUTSIDER”
“Sindacato” significa monopolio dell’offerta da contrapporre a un monopolio della domanda. Gli outsider hanno bisogno di mercato del lavoro fluido, contendibilità delle funzioniparità di opportunità a tutti i livelli: compito di un partito più che di un sindacato. Leggi la mia dichiarazione al Foglio, in risposta all’idea lanciata oggi da Giuliano Ferrara.

Trasparenza e Valutazione nelle p.a.

FONDO PER LE POLITICHE ATTIVE: FORSE CI SIAMO, MA CHE FATICA!
Con enorme, inammissibile ritardo, denunciato in ben tre interrogazioni parlamentari, il ministero del Lavoro propone una bozza di regolamento, che dovrebbe consentire l’avvio a breve della sperimentazione regionale del contratto di ricollocazione, ma lo circonda di vincoli burocratici che paiono fatti apposta per rallentarlo: è on line lo schema proposto dal Governo alla Conferenza Stato-Regioni, con un mio commento a caldo. L’impegno ora è per cercare di migliorarlo prima che venga emanato.

JOBS ACT : ANATOMIA DI UNA RIFORMA
Il tramonto del regime di job property e il Codice semplificato ispirato al principio della flexsecurity: è on line una nuova versione delle slides della conferenza che ho tenuto all’Università di Verona.

 

.

COME CI SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER (E CI SI CANCELLA)
L‘inserimento di un nuovo indirizzo si fa digitandolo nella apposita finestrella sita in ogni pagina del sito, in alto a destra. La cancellazione, invece, si ottiene cliccando sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter.

I MIEI SCRITTI DAL 1974 A OGGI
Nell’Archivio collegato al sito – aggiornato al giugno 2012 – sono disponibili nel loro testo integrale tutti i 125 saggi pubblicati dal 1974 su riviste di diritto del lavoro, i circa 470 articoli pubblicati dal 1994 su quotidiani – prevalentemente sul Corriere della Sera, ma numerosi anche su l’Unità, il Sole 24 Ore ed Europa – e i 55 articoli del Gitario (rubrica di trekking e mountain bike sulle Alpi Apuane), le più sostanziose tra le innumerevoli interviste pubblicate dal 2000 su giornali o riviste e una ampia selezione delle slides utilizzate per lezioni, relazioni e comunicazioni a convegni. La ricerca può essere compiuta mediante parole-chiave, oppure parole contenute nel titolo o sottotitolo. Dei 26 libri di diritto del lavoro pubblicati dal 1975 a oggi sono disponibili gli indici; e di quelli fuori commercio anche il testo integrale.

 

ichino-home.jpg

“Ho dedicato tutta la mia vita adulta a studiare i problemi del lavoro e delle relazioni industriali, a elaborare possibili soluzioni, a farne oggetto di commento anche per il grande pubblico. Lo ho fatto conservando sempre un legame affettivo e culturale profondo con il movimento sindacale, ma conservando anche la mia assoluta indipendenza di giudizio. Nel 2008 ho accettato il mandato parlamentare nelle liste del Pd, che avevo contribuito a fondare, assumendo due impegni: verso questo partito, la massima lealtà nel voto; verso i miei lettori ed elettori, continuare a dire, scrivere e proporre in modo chiaro e diretto tutto quello che penso. Mi sembra di avere adempiuto in modo rigoroso e del tutto trasparente entrambi questi impegni, fino allo scioglimento della 16ma. Nella 17ma, che si è aperta il 15 marzo 2013, mi propongo di continuare il lavoro politico a sostegno delle stesse mie idee e proposte nella formazione politica nuova che è nata a sostegno della strategia europea disegnata per l’Italia da Mario Monti”.

Contatto e-mail: ichino@pietroichino.it
.

AVVERTENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ LETTERARIA
I miei scritti  disponibili su questo sito sono copy-free: possono dunque essere singolarmente riprodotti on line o su carta, anche senza mia autorizzazione specifica, purché ne vengano mantenuti inalterati il contenuto e il titolo; e a condizione che, sotto il titolo stesso, venga inserita per esteso la dicitura: “tratto dal sito www.pietroichino.it. Sarò grato a chi si avvarrà di questa facoltà se riterrà di avvertirmene, anche soltanto mediante un messaggio email.