Lavandaie sul NaviglioLA LEZIONE DELLE LAVANDAIE
Tassare i robot, come propone Bill Gates, può avere senso non per ritardarne la diffusione, ma solo per sostenere la riqualificazione delle persone che essi sostituiscono: leggi il mio editoriale telegrafico per la Nwsl n. 426.

Tommaso Nannicini

Tommaso Nannicini

DOPO DUE ANNI DI JOBS ACT: I NUMERI CHE CONTANO DAVVERO
Più 628mila occupati regolari nel 2015
, più 340mila nel 2016 (a fronte di saldi negativi sia nel 2013 sia nel 2014); di questi circa due terzi a tempo indeterminato. Rispetto al numero delle assunzioni, i licenziamenti scendono dal 6,5% del 2014 al 6,1% del 2015 e al 5,9% del 2016Leggi l’articolo di Marco Leonardi, professore di economia del lavoro alla Statale di Milano, e Tommaso Nannicini, professore di economia politica alla Bocconi, pubblicato venerdì sull’Unità.

Vai al portale della riforma del lavo

Francesco Giavazzi

Francesco Giavazzi

LE COSE DI SINISTRA DI CUI LA SINISTRA HA PAURA
È un vero peccato che di tutto si parli nel Partito democratico tranne che di cosa significhi oggi proteggere davvero i poveri e gli svantaggiati: leggi il fondo di Alberto Alesina e Francesco Giavazzi sul Corriere della Sera del 22 febbraio 2017.

Sole 24 OreLICENZIAMENTI NELLA P.A.: UN ERRORE CHE PUÒ ANCORA ESSERE EVITATO
Nello schema di decreto attuativo della legge-delega il Governo inserisce una norma che conferma la reintegrazione automatica per il caso di licenziamento ritenuto ingiustificato, limitandosi a porre un tetto al risarcimento. Un errore formale: mi sembra evidente l’eccesso di delega; e un errore sostanziale, che torna ad allontanare la disciplina dell’impiego pubblico da quella del settore privato per un aspetto cruciale. Leggi la mia intervista pubblicata dal Sole 24 Ore sabato.

Trasparenza e Valutazione nelle p.a.

 

 

Piccolo di TriesteINTERVISTA SUI TEMI CALDI DEL LAVORO
Se vogliamo che aumenti la domanda di lavoro non c’è alternativa alla strategia volta a rendere il nostro Paese più attrattivo per gli investimenti diretti esteri: il che implica lo sviluppo di una cultura diffusa più aperta alla globalizzazione e in particolare alle imprese multinazionali. Leggi la mia intervista pubblicata il 20 febbraio sull’inserto de il Piccolo, quotidiano di Trieste.

GraficoPIÙ TRASPARENZA SUI FLUSSI DEI PROCEDIMENTI GIUDIZIARI
Perché il ministero della Giustizia non pubblica e aggiorna permanentemente on line i dati sui procedimenti iscritti a ruolo in tutti gli uffici giudiziari e su quelli definiti, anno per anno? Leggi il mio intervento in Senato di martedì scorso, che si accompagna all’interrogazione al ministro Guardasigilli presentata lo stesso giorno.

lavoro autonomo 2ANCORA SUL JOBS ACT PER I LAVORATORI AUTONOMI
Anche nel settore del lavoro autonomo sono necessarie alcune protezioni, diverse nel caso dei collaboratori continuativi in quello dei liberi professionisti. A questa esigenza si deve rispondere operando non sul contratto di lavoro, ma sul rapporto previdenziale. Leggi la mia intervista pubblicata sul Corriere Economia di lunedì scorso.

 

.

SE APPREZZI QUESTO SERVIZIO, COLLABORA ALLA SUA DIFFUSIONE
Agli amici che apprezzano i contenuti di questo sito e della sua Newsletter settimanale chiedo di cooperare ad allargare il novero delle persone che ne usufruiscono, iscrivendo alla mailinglist i parenti, colleghi di lavoro, vicini di casa o conoscenti che possano esservi interessati (è semplicissimo: v. qui sotto come si fa). Nessun timore di duplicare l’iscrizione: il sistema è programmato per eliminare automaticamente i doppioni.

COME CI SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER (E CI SI CANCELLA)
L‘inserimento di un nuovo indirizzo si fa digitandolo nella apposita finestrella che si trova in ogni pagina del sito, in alto a destra. La cancellazione, invece, si ottiene cliccando sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter.

I MIEI SCRITTI DAL 1974 A OGGI
Nell’Archivio collegato al sito – aggiornato al 2015 – sono disponibili nel loro testo integrale tutti i 140 saggi pubblicati dal 1974 su riviste di diritto del lavoro, i circa 750 articoli pubblicati dal 1994 su quotidiani – prevalentemente sul Corriere della Sera, ma numerosi anche su l’Unità, il Sole 24 Ore, il Foglio ed Europa – e i 60 articoli del Gitario (rubrica di trekking e mountain bike sulle Alpi Apuane), una selezione delle numerosissime interviste pubblicate dal 2000 su giornali o riviste e una selezione delle slides utilizzate per lezioni, relazioni e comunicazioni a convegni. La ricerca può essere compiuta mediante parole-chiave, oppure parole contenute nel titolo o sottotitolo. Dei 29 libri di diritto del lavoro pubblicati dal 1975 a oggi sono disponibili gli indici; e di quelli fuori commercio anche il testo integrale.

“Ho dedicato tutta la mia vita adulta a studiare i problemi del lavoro e delle relazioni industriali, a elaborare possibili soluzioni, a farne oggetto di commento anche per il grande pubblico. Lo ho fatto conservando sempre un legame affettivo e culturale profondo con il movimento sindacale, ma conservando anche la mia assoluta indipendenza di giudizio. Nel 2008 ho accettato il mandato parlamentare nelle liste del Pd, che avevo contribuito a fondare, assumendo due impegni: verso questo partito, la massima lealtà nel voto; verso i miei lettori ed elettori, continuare a dire, scrivere e proporre in modo chiaro e diretto tutto quello che penso”.

Contatto e-mail: ichino@pietroichino.it

.

AVVERTENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ LETTERARIA
I miei scritti disponibili su questo sito sono copy-free: possono dunque essere singolarmente riprodotti on line o su carta, anche senza mia autorizzazione specifica, purché ne vengano mantenuti inalterati il contenuto e il titolo (salvo diverso accordo con me); e a condizione che, sotto il titolo stesso, venga inserita per esteso la dicitura: “tratto dal sito www.pietroichino.it. Sarò grato a chi si avvarrà di questa facoltà se riterrà di avvertirmene, anche soltanto mediante un messaggio email.