IN GRECIA DESTRA E SINISTRA ESTREME UNITE
Contro la strategia di integrazione europea: una conferma della mutazione che si sta verificando nei sistemi politici dei Paesi mediterranei dell’eurozona: leggi il mio primo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 331.

LA LEGA DI SALVINI DALLA MEMORIA CORTA
Come può candidarsi al ruolo di “nuova destra” un partito che su lavoro e welfare dimentica le proprie battaglie del recente passato schierandosi con la vecchia sinistra? Leggi il mio secondo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 330.

Portale della Semplificazione e della Flexsecurity

ALTRE DOMANDE E RISPOSTE SUL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI
Prosegue il flusso delle domande sul primo decreto attuativo della legge-delega 10 dicembre 2014 n. 183 e la pubblicazione di una risposta per ogni quesito. Per la più facile reperibilità delle risposte, i temi sono suddivisi in 13 capitoli.

IL CONVEGNO DI ROMA SUL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI
È on line la videoregistrazione integrale della mia relazione, degli interventi di Massimo Marchetti per Confindustria, Gigi Petteni segretario nazionale della Cisl ed Edoardo Ghera, professore della Sapienza di Roma, e del question time nell’affollatissimo convegno promosso da GiGroup il 22 gennaio.

IL PUNTO SULLA QUESTIONE DELLA DISCIPLINA DEL LAVORO PUBBLICO
Il Jobs Act, se non cambia il testo, probabilmente si applica anche nel settore pubblico, ma il problema della riappropriazione da parte della dirigenza pubblica delle prerogative manageriali per il governo delle risorse umane non si risolve con un tratto di penna del legislatore: leggi il bell’articolo di Francesco Verbaro sulla Guida al pubblico impiego.

Trasparenza e Valutazione nelle p.a.

SHOAH: TUTTA EUROPA E’ RESPONSABILE DELLA STRAGE
L’immane massacro non sarebbe stato possibile se la furia nazista non avesse trovato terreno fertile di collaborazione da parte delle istituzioni e delle popolazioni dei paesi occupati: leggi il mio intervento in Senato per la celebrazione del Giorno della Memoria.

“SCUSI, PERCHÉ NON È LEI IL MINISTRO DEL LAVORO?”
Un buon politico non deve identificarsi troppo con un progetto, come ho fatto io con il Codice semplificato del lavoro e con il contratto a tutele crescenti. Ma se poi quel progetto è realizzato da altri, questo è solo indice della sua buona qualità e motivo di maggiore soddisfazione per l’autore: leggi la domanda impertinente di un lettore e la mia risposta.

TRE RAGIONI DECISIVE PER UNA CONSIDERARE IMPROPONIBILE UNA CANDIDATURA
Questa è la settimana di quelli che, pur apprezzando la mia attività parlamentare, sembrano aver fretta di farmi cambiare lavoro. All’ignoto autore delle dieci ragioni per proporre la mia elezione al Quirinale rispondo ringraziandolo, ma indicando tre motivi dirimenti in senso contrario.

.

SI ISCRIVE ALLA NEWSLETTER (E CI SI CANCELLA)
L‘inserimento di un nuovo indirizzo si fa digitandolo nella apposita finestrella sita in ogni pagina del sito, in alto a destra. La cancellazione, invece, si ottiene cliccando sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter.

I MIEI SCRITTI DAL 1974 A OGGI
Nell’Archivio collegato al sito – aggiornato al giugno 2012 – sono disponibili nel loro testo integrale tutti i 125 saggi pubblicati dal 1974 su riviste di diritto del lavoro, i circa 470 articoli pubblicati dal 1994 su quotidiani – prevalentemente sul Corriere della Sera, ma numerosi anche su l’Unità, il Sole 24 Ore ed Europa – e i 55 articoli del Gitario (rubrica di trekking e mountain bike sulle Alpi Apuane), le più sostanziose tra le innumerevoli interviste pubblicate dal 2000 su giornali o riviste e una ampia selezione delle slides utilizzate per lezioni, relazioni e comunicazioni a convegni. La ricerca può essere compiuta mediante parole-chiave, oppure parole contenute nel titolo o sottotitolo. Dei 26 libri di diritto del lavoro pubblicati dal 1975 a oggi sono disponibili gli indici; e di quelli fuori commercio anche il testo integrale.

 

ichino-home.jpg

“Ho dedicato tutta la mia vita adulta a studiare i problemi del lavoro e delle relazioni industriali, a elaborare possibili soluzioni, a farne oggetto di commento anche per il grande pubblico. Lo ho fatto conservando sempre un legame affettivo e culturale profondo con il movimento sindacale, ma conservando anche la mia assoluta indipendenza di giudizio. Nel 2008 ho accettato il mandato parlamentare nelle liste del Pd, che avevo contribuito a fondare, assumendo due impegni: verso questo partito, la massima lealtà nel voto; verso i miei lettori ed elettori, continuare a dire, scrivere e proporre in modo chiaro e diretto tutto quello che penso. Mi sembra di avere adempiuto in modo rigoroso e del tutto trasparente entrambi questi impegni, fino allo scioglimento della 16ma. Nella 17ma, che si è aperta il 15 marzo 2013, mi propongo di continuare il lavoro politico a sostegno delle stesse mie idee e proposte nella formazione politica nuova che è nata a sostegno della strategia europea disegnata per l’Italia da Mario Monti”.

Contatto e-mail: ichino@pietroichino.it
.

AVVERTENZA IN MATERIA DI PROPRIETÀ LETTERARIA
I miei scritti  disponibili su questo sito sono copy-free: possono dunque essere singolarmente riprodotti on line o su carta, anche senza mia autorizzazione specifica, purché ne vengano mantenuti inalterati il contenuto e il titolo; e a condizione che, sotto il titolo stesso, venga inserita per esteso la dicitura: “tratto dal sito www.pietroichino.it. Sarò grato a chi si avvarrà di questa facoltà se riterrà di avvertirmene, anche soltanto mediante un messaggio email.