VITALIZI – 2. CHI LI HA BLOCCATI DAVVERO E CHI CONSERVA I PRIVILEGI

Il partito di Grillo ignora il primato del Governo Monti su questo terreno; e liscia il pelo alla parte della vecchia generazione che difende le rendite indebite che le sono rimaste, ai danni delle generazioni nuove

.
Secondo editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 447, 27 luglio 2017 – In argomento v. anche il primo: I vitalizi d’oro che alimentano l’odio contro la “casta”      Continua…

I VITALIZI D’ORO CHE ALIMENTANO L’ODIO ANTI-CASTA

Rispetto alle “pensioni d’oro” del regime Inps, i vitalizi pre-2011, ottenibili anche con una sola legislatura, costituiscono un privilegio ancora più inaccettabile, il cui superamento ha una legittimazione specifica aggiuntiva

.
Primo editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 447, 27 luglio 2017 – In argomento v. anche Le pensioni d’oro che vanno tosate (e come farlo)     Continua…

UE: PROCEDURA DI INFRAZIONE PER IL MONOPOLIO SIAE

Come già vent’anni fa, anche oggi l’UE ci aiuta a liberarci di un sistema che perpetua alti costi e rendite di posizione, deprimento la qualità del servizio reso agli utenti

.
Editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 446, 20 luglio 2017 – Nel testo i link ai documenti e interventi precedenti in materia   Continua…

CHE COSA ACCOMUNA LE BATTAGLIE DEI NO-CETA E DEI NO-VAX

In entrambi i casi l’opposizione al gioco cooperativo si nutre della sfiducia negli interlocutori, del timore che il gioco stesso sia dettato in realtà da interessi occulti

.
Editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 446, 24 luglio 2017 – Sull’opposizione alle vaccinazioni obbligatorie v. anche la senatrice Cattaneo sui meccanismi mentali che ci fanno sragionare; sullopposizione al CETA v. Le paure infondate per l’accordo UE-Canada     Continua…

LAVORO OCCASIONALE: COME SI SCONFIGGE IL VIRUS DELLA SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA

Il nuovo “lavoro occasionale” che muove i primi passi in questi giorni ritorna più o meno alle limitazioni e ai costi di transazione con cui la legge Biagi lo aveva originariamente battezzato: un successo dei nemici della semplificazione

.
Articolo pubblicato su
lavoce.info il 18 luglio 2017 – In argomento v. anche il mio precedente articolo pubblicato sullo stesso sito nel marzo scorso: La storia surreale del voucher che toglie dignità al lavoro     Continua…

SE LA NUOVA SINISTRA PUNTA TUTTO SU DI UN FERRO VECCHIO

“Al primo posto il ripristino dell’articolo 18” – Ma il suo superamento non ha prodotto alcuna lesione della libertà o dignità dei lavoratori: solo un abbattimento del contenzioso giudiziale e un aumento dei posti stabili

.
Secondo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 445 – In argomento v. anche gli articoli raccolti nei portali 
Sentenze anomale in materia di licenziamento     Continua…

PERCHÉ SUL DEFICIT E IL DEBITO PUBBLICO MATTEO SBAGLIA

Ha più prospettive di crescita un’Italia isolata dal processo di integrazione europea, che punta sull’aumento ulteriore del proprio debito già enorme, o un’Italia protagonista di quel processo e inserita in un progetto di sviluppo continentale?

.
Primo editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 445, 12 luglio 2017 – Numerosi altri documenti e interventi sul carattere cruciale della questione europea per qualsiasi scelta politica in qualsiasi Paese del vecchio continente sono reperibili nel portale Il nuovo spartiacque della politica mondiale Continua…

LA RIVOLTA CONTRO L’INVALSI E LE SUE VERE RAGIONI

La sinistra che si oppone ai test Invalsi ha a cuore, molto più che l’interesse degli utenti del servizio scolastico, l’interesse della parte peggiore degli addetti al servizio stesso: cioè della parte che rifiuta di essere valutata

.
Primo editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 444, 10 luglio 2017 – In argomento v. anche gli articoli di Andrea Ichino Perché non si deve avere paura della valutazione, del  3 aprile 2017, e  I frutti velenosi dell’avversione dei professori per i test Invalsi, dell’11 marzo    Continua…

ANCORA SULL’IDEOLOGIA REGRESSIVA DEL “CHILOMETRO ZERO”

Alla radice dell’ostilità diffusa contro i grandi accordi transatlantici di libero scambio sta il vagheggiamento di una economia in cui persone e merci si muovono molto meno; ma si dimentica che in quell’economia il lavoro umano è molto meno produttivo e meno retribuito

.
Editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 444, 10 luglio 2017 – In argomento v. anche il mio editoriale telegrafico del 3 maggio 2015, Quelli che vogliono tornare al medioevo, il mio articolo pubblicato sul Foglio l’8 aprile 2016, L’ideologia del “no” a tutto e i luoghi comuni su Tempa Rossa; inoltre Ancora sull’economia “a chilometro zero”     Continua…

SE IL PAPA CONCEDE TROPPO AI LUOGHI COMUNI SU LAVORO E WELFARE

Quando avalla l’idea che sia utile mandare prima in pensione i sessantenni per combattere la disoccupazione dei giovani, il il Pontefice non considera che il maggior debito pubblico contribuisce a soffocare la nostra economia e saranno comunque i giovani stessi a doverlo ripagare

.
Editoriale telegrafico per la
Nwsl n. 443, 30 giugno 2017 – In argomento v. anche l’articolo di Maurizio Ferrera sul Corriere della Sera del 29 aprile scorso, Prepensionare gli anziani per “far posto” ai giovani non funziona: ivi il link agli interventi e documenti ulteriori, su questo tema, pubblicati in precedenza sul sito

          Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab