N. 429 – 20 marzo 2017

Giannini

la Repubblica, 19 marzo 2017

RISPOSTA A MASSIMO GIANNINI SULL'”ONORE RINNEGATO”
In presenza di un contrasto netto tra giudicato penale e giudicato civile e di una anomalia non secondaria nella composizione del collegio giudicante che ha condannato il senatore Minzolini, ho ritenuto preferibile che la pena non interferisse con il suo mandato parlamentare: leggi la mia lettera pubblicata ieri da Repubblica, in replica al fondo di Massimo Giannini di venerdì. In argomento v. anche  l’editoriale telegrafico con cui giovedì avevo motivato la mia scelta nell’immediatezza del voto, e l’intervento in Aula di Corradino Mineo, senatore della Sinistra Italiana ed ex-dipendente RAI, che ha contribuito alla mia decisione.
Continua…

N. 428 – 13 marzo 2017

Clerici vagantes 1LA CONSULTA CONTRO L’INGLESE NEGLI ATENEI
In un impeto di improvviso “sovranismo” la Corte costituzionale scende in campo per difendere l’uso dell’italiano nei corsi universitari avanzati, contro l’inglese: come se “italiane” fossero la fisica, l’economia, l’informatica o la filosofia; come se per secoli in tutta Europa nelle università non si fosse insegnato nella lingua allora universale: il latino. Leggi il mio primo editoriale telegrafico di oggi, nel quale ho ripreso il contenuto di un mio intervento svolto in Senato giovedì.
Continua…

N. 427 – 6 marzo 2017

Auto automaticheLA TECNOLOGIA NON CI IMPEDISCE DI LAVORARE
Le macchine ci sostituiscono in molte mansioni; ma il bisogno di lavoro umano insostituibile non ha limiti: dobbiamo solo farlo emergere e sostenere le persone nel passaggio dal lavoro vecchio al nuovo. Leggi l’articolo di Pietro Micheli e mio pubblicato ieri sul Corriere della Sera.

Corradino Mineo

Corradino Mineo

CONTRO I LUOGHI COMUNI SUL JOBS ACT
Risposta alla visione distorta proposta dal M5S e dall’opposizione di sinistra degli effetti della riforma del lavoro, basata su dati sbagliati o travisati: leggi gli interventi di Corradino Mineo e mio in Senato nella seduta di mercoledì.

Vai al portale della riforma del lavo

Students matter

I nove studenti ricorrenti

I DANNI DELL’INAMOVIBILITÀ DEI DIPENDENTI PUBBLICI
Il libro di Francesco Giavazzi e Giorgio Barbieri sull’inefficienza delle amministrazioni pubbliche propone, tra molte altre, la vicenda degli studenti californiani che agirono in giudizio contro l’ordinamento scolastico strutturato in modo da non consentire la sostituzione dell’insegnante che non insegna: leggi il paragrafo del libro dedicato a quella vicenda.

PolettiSOSTITUIRE I VOUCHER CON IL LAVORO A CHIAMATA
130 milioni di ore pagate coi buoni sono una frazione tra lo 0,2 e lo 0,3 per cento del totale delle ore lavorate in Italia: nessuno può sostenere che questa frazione costituisca l’evidenza di un abuso del lavoro accessorio. Se dunque si vietano i voucher alle imprese, consentiamo loro almeno di soddisfare l’esigenza con il job on call: leggi la mia intervista all’agenzia Adn Kronos di mercoledì.

Trasparenza e Valutazione nelle p.a.

Enrco Morando

Enrco Morando

UNA STRATEGIA PER LE RIFORME, DOPO IL DISASTRO DEL 4 DICEMBRE
Le linee di un rilancio possibile della strategia di adeguamento strutturale del nostro Paese alle sfide dell’integrazione europea e di una globalizzazione con la quale dovremo comunque fare i conti: leggi le conclusioni tratte da Enrico Morando del seminario di LibertàEguale svoltosi a Roma il 10 febbraio scorso.

Libro bianco sul futuro dell'UEIL FUTURO DELL’EUROPA
Nel Libro bianco che il Presidente della Commissione Juncker presenterà nei giorni prossimi, in occasione della celebrazione del 60° del Trattato di Roma, i cinque possibili scenari prodotti dall’evoluzione dell’Unione Europea nel prossimo decennio (se non prevarrà il vento “sovranista” che soffia forte su tutto il continente).

N. 426 – 27 febbraio 2017

Lavandaie sul NaviglioLA LEZIONE DELLE LAVANDAIE
Tassare i robot, come propone Bill Gates, può avere senso non per ritardarne la diffusione, ma solo per sostenere la riqualificazione delle persone che essi sostituiscono: leggi il mio editoriale telegrafico per la Nwsl n. 426.
Continua…

N. 425 – 20 febbraio 2017

TribunaleLICENZIAMENTI – 1. lL CROLLO DEL CONTENZIOSO GIUDIZIALE
Dal 2012 le cause di lavoro si sono ridotte di un terzo, quelle in materia di recesso del datore o di contratti a termine si sono ridotte di oltre due terzi. Sul significato di questo fenomeno, fino a ieri ignoto nelle sue enormi dimensioni alla stessa amministrazione della Giustizia, leggi il mio articolo pubblicato sabato sul Corriere della Sera. Ivi anche le tabelle con i dati, materia per materia.
Continua…

N. 424 – 13 febbraio 2017

Elefante 3L’ELEFANTE DI MILANOVIC E LA GLOBALIZZAZIONE
Il “grafico dell’Elefante”, proposto quattro anni fa dall’economista Branko Milanovic, mostra come tra il 1988 e il 2008 i due terzi più poveri della popolazione mondiale abbiano visto aumentare i redditi fra il 40 e l’80%; il dieci per cento più ricco li abbia visti aumentare fra il 30 e il 60%; invece il venti per cento intermedio (dove si colloca la classe media occidentale) abbia visto un aumento non superiore al 10%, e, per metà di esso, addirittura una riduzione. Scarica  il grafico, una mia nota esplicativa e un articolo in proposito del settimanale The Economist.
Continua…

N. 423 – 6 febbraio 2017

Camera dei DeputatiCOME FUNZIONAVA IL PARLAMENTO NELLA 1A REPUBBLICA
Oggi che la maggior parte delle forze politiche mostra di preferire il ritorno a un sistema elettorale proporzionale, non è forse inutile ricordare i frutti avvelenati di quel sistema. Anche la satira di trent’anni fa può forse aiutare a rinfrescare la memoria: leggi il resoconto caricaturale di una seduta della Camera del febbraio 1981, in cui c’è PURe lo zampino di Pietro Ingrao.
Continua…

N. 422 – 30 gennaio 2017

Berlusconi pensierosoNON POSSIAMO PASSARE UN ANNO A CINCISCHIARE
Ha senso utilizzare quel che resta della legislatura se Forza Italia si mostra concretamente disponibile per gli interventi essenziali su Parlamento e legge elettorale. Altrimenti, se la prospettiva è quella di una lunga attesa senza capo né coda, è meglio andare al voto a giugno: leggi il mio primo editoriale telegrafico per la Nwsl n. 422. In proposito v. anche il mio commento a caldo alla sentenza della Consulta di mercoledì sulla legge elettorale per la Camera.
Continua…

N. 421 – 23 gennaio 2017

TrumpSETTE APPUNTI TELEGRAFICI SU DONALD TRUMP E NOI
Stiamo attenti a non liquidare il neo-presidente U.S.A. qualificandolo come “populista”, o “di estrema destra”: lo è, ma è anche il nuovo leader dei “sovranisti” di tutto il mondo, i cui argomenti non sono tutti irragionevoli, né propri della sola destra. Essi vanno contrastati dimostrando che una globalizzazione ben regolata può convenire soprattutto ai più deboli. Leggi il mio primo editoriale di oggi.
Continua…

N. 420 – 16 gennaio 2017

Il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda

Carlo Calenda

LA POLITICA INDUSTRIALE BUONA DI CUI L’ITALIA HA BISOGNO
Non misure “alla Trump” di difesa delle imprese insider contro le outsider, delle strutture produttive esistenti contro i new entrants, ma misure volte ad attirare nel nostro Paese gli imprenditori migliori, più capaci di valorizzare il lavoro degli italiani: leggi la mia  intervista pubblicata sabato sul sito l’Indro.
Continua…

WP Theme restyle by Id-Lab